03
dic
09

Tortino di verza e patate al forno

Sto diventando un po’ monotematico: prima la vellutata di broccoli e patate, poi lo sformato di carciofi… ora mettiamo più o meno insieme le due cose ed ecco un altro sformato e un altra ricetta con patate e cavolo. Se non altro almeno ho cambiato tipo di cavolo!
:)
È che con il freddo che è arrivato adesso, queste sono proprio le ricette ideali per riscaldarsi un po': zuppe, vellutate, sformati, pasta al forno, cous-cous, … E poi sono pure molto buone!
Anzi qui fa talmente freddo che io passerei subito a scrivervi della ricetta, se no mi si intorpidiscono le dita a tenerle fuori dalle tasche per scrivere sulla tastiera… brrrrrrrrrr (ma solo qui a Firenze è così freddo?).
La preparazione è davvero molto semplice e a prova di errore. A seconda della quantità di portate che compone il vostro pasto, potete considerare le dosi che vi indico come adatte a 2, 3 o anche 4 persone (e pure se siete in 2 e ve ne avanza un po’… è ottimo anche il giorno dopo):

  • 1 verza piccola
  • 4 patate medie
  • 1 mozzarella
  • 30gr di emmenthal (oppure provolone, scamorza, …)
  • 1 uovo
  • pangrattato
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
  • olio extravergine di oliva
  • sale (qui ho usato un sale di Guérande alle alghe)
  • pepe bianco

Pulite la verza, sbucciate le patate e riducete tutto in piccoli pezzi che metterete a lessare in acqua salata per 25-30 minuti (questa è la versione più pratica ma se lo preferite potete sempre decidere di cuocere le due verdure in pentole diverse mantenendo la buccia alle patate per toglierla dopo la cottura).
Scolate le verdure e lasciatele asciugare nello scolapasta per una ventina di minuti, poi trasferitele in una ciotola capiente e lavoratele con una forchetta fino a ridurre il tutto ad una purea grossolana (anche qui, se preferite, potete anche usare uno schiacciapatate ma non è poi così indispensabile). Incorporate il formaggio tagliato a cubetti piccoli, o meglio ancora grattugiato, 2-3 cucchiai di pangrattato, l’uovo sbattuto, il pepe bianco e, se serve, un pizzico di sale.
Ungete leggermente una teglia con l’olio extravergine (mi pare la mia teglia fosse 15×20) e distribuite uniformemente sul fondo metà dell’impasto. Tagliate a fettine la mozzarella e adagiatela sulla teglia, quindi coprite il tutto con l’impasto rimasto.
Mescolate poi 2 cucchiai di pangrattato con uno di parmigiano grattugiato e cospargete il tortino con questo miscuglio. Infornate a 180°C per 15 minuti e servite ben caldo.

About these ads

19 Responses to “Tortino di verza e patate al forno”


  1. 1 magda
    03/12/2009 alle 12:03 pm

    Ieri ho abbandonato un cespo di spadone in frigo, che dici, posso usarlo al posto della verza? Il “gemello” l’ho usato per una torta salata e lui è lì triste e solo.

  2. 03/12/2009 alle 1:13 pm

    Ma è una splendida idea questa! lo vogliamo proprio provare anche noi! è molto smeplice e gustoso!!
    e con i giusti formaggi filanti!!
    ci segnamo la tua ricetta allora!
    un bacione

  3. 03/12/2009 alle 2:03 pm

    Molto carino, lo sto gia’ immaginando monoporzione :)
    Grazie !

  4. 03/12/2009 alle 2:08 pm

    @Magda… con questa ricetta puoi usare di tutto, anche il cavolo nero, i broccoli, ecc.
    Con lo spadone però devi per forza modificare parte della preparazione perché lessarlo per mezz’ora gli fa perdere tutto il sapore. Quindi fallo soltanto scottare un paio di minuti in acqua salata già a bollore e non usare la solita acqua con le patate perché il radicchio rilascia tannino.

  5. 5 magda
    03/12/2009 alle 2:29 pm

    Ok, stasera ci provo! Grazie!

  6. 03/12/2009 alle 3:14 pm

    E con la mozzarella fa lo stesso? Io non amo glia latri formaggi!

  7. 03/12/2009 alle 4:45 pm

    La mozzarella c’è, è nella parte centrale del tortino. Se non vuoi mettere gli altri formaggi nell’impasto non c’è problema, lascialo così com’è e vedrai che viene buono lo stesso :)

  8. 8 pixel3v
    03/12/2009 alle 8:42 pm

    Fabien… è freddo sì a Firenze!!! :)

    Curiosità: che tipo di stampo hai usato?? :)

    La devo provare… sono troppe le ricette che devo provare (tue)… :D

  9. 03/12/2009 alle 11:36 pm

    c’è scritto: era una teglia rettangolare circa 15×20
    provale provale :)

  10. 10 nonnafusio@gmail.com
    20/02/2010 alle 5:59 pm

    Letto ed avviata la preparazione,decisamente sarà buona oltre che facile e leggera

  11. 11 magda
    04/03/2010 alle 2:23 pm

    Son passati un po’ di mesi, ma ieri l’ho fatto: ottimo! Per motivi di quantità ho usato delle miniteglie monoporzione: sono pure belle a vedersi!

  12. 06/05/2010 alle 9:28 pm

    L’ho provato con un pò di più di formaggio e ho aggiunto anche un po di panna acida (quella che i francesi chiamano creme fraiche) e della noce moscata. Ottimo!!!

  13. 07/05/2010 alle 6:41 pm

    @Silke… certo, una cosa così semplice la puoi variare davvero in tanti modi ed è sempre buonissima :)

  14. 14 LUCIANA
    28/11/2010 alle 4:18 pm

    deve essere buonissima, siccome mi regalano diverse verze voglio provare qualche ricetta.Volevo sapere se avendo tanta gorgonzola posso metterla, non vorrei venisse troppo pesante e forte come gusto.

  15. 28/11/2010 alle 4:56 pm

    @Luciana… puoi provare ma secondo me il gorgonzola ha un sapore troppo forte per questa ricetta e rischi che si senta solo quello… Come accostamento direi che ci può stare, prova e fammi sapere.

  16. 16 Ritarella
    26/10/2011 alle 8:37 pm

    sono capitata qui per caso e ho provato questo tortino… cavolo a casa si sono leccati i baffi! Era veramente buonissimo! Grande Fabien :)

  17. 27/10/2011 alle 12:15 am

    @Ritarella… ottimo, sono proprio contento :D

  18. 18 ilaria
    28/10/2011 alle 11:28 am

    Avevo della verza avanzata,ho letto la ricetta e adesso la sto preparando,ti faro’ sapere!

  19. 19 livilla
    27/02/2012 alle 5:29 pm

    sono capitata qui cercando una ricetta per consumare la verza che ho in frigo e questa mi e’ piaciuta molto, semplice, veloce e son sicura sara’ anche buona! Grazie!


Comments are currently closed.

Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare




Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 159 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: