17
ott
11

Veggie Shepherd’s Pie

Veggie Shepherd's Pie

Oh che emozione: il mio primo post sul mio nuovo MacBook Air e il mio primo post da Londra!
:D
In realtà questa ricetta era stata promessa ai fan su Facebook già da molti mesi, credo fosse Maggio, quando postai un foto-indovinello durante la preparazione… Mi dispiace soddisfare la curiosità con così tanto ritardo ma a quanto pare invece adesso la ricetta mi casca proprio a fagiuolo, hehe. Oltretutto stanotte qui erano tipo 2-3°C, quindi mi ci vuole ‘sto bel piatto caldo!

La Shepherd’s Pie è tradizionalmente una torta di carne con una superficie croccante di patate e si differenzia dalla Cottage Pie principalmente per la scelta degli ingredienti: dall’Ottocento infatti alcuni ingredienti come le patate erano finalmente diventati alla portata anche delle classi più povere, quindi anche gli “shepherd” potevano finalmente cucinare i piatti solitamente appannaggio dei ricchi “cottage” pur con qualche differenza. Negli anni la ricetta è stata esportata in tutto il mondo e oggi possiamo trovarne di simili in Francia (hachis parmentier), Sudamerica (pastel de papa), Medioriente (siniyet batata) e via dicendo… Quella che vi presento qui oggi è la mia versione vegetariana con il seitan.
Con gli ingredienti che vi indico ho riempito due cocotte da forno… Come piatto unico è comunque abbondante per due persone per cui direi che va bene per 2-6 persone a seconda di come si compone il vostro menù e di quanta fame avete…

  • 400gr di patate
  • 2 carote (circa 80gr)
  • una costa di sedano
  • uno scalogno (facoltativo)
  • 80gr di piselli (per comodità ho usato quelli surgelati)
  • 250gr di seitan al naturale
  • 2-3 cucchiai di passato di pomodoro
  • 100ml di latte a temperatura ambiente
  • 30gr di burro
  • vino bianco
  • salsa di soia
  • timo
  • rosmarino
  • paprika
  • Parmigiano Reggiano grattugiato
  • sale, pepe, zucchero, farina e olio extravergine

Lessate le patate finché saranno morbide (anche un’ora a seconda della dimensione e del tipo) quindi scolatele e sbucciatele (occhio ché bruciano). Mettetele in una grossa ciotola e incorporate il latte ed il burro mescolando energicamente… in pratica fate un puré. Regolate di sale e tenete da parte.
Mentre le patate sono lì che si lessano tagliate lo scalogno, le carote e il sedano a rondelle e fateli soffriggere pochi minuti con 3-4 cucchiai di olio in una padella capiente, quindi unite i piselli e un bicchiere d’acqua o di brodo vegetale e fate cuocere a fuoco medio, coperto, per 10 minuti.
Tagliate il seitan a fette non troppo spesse e infarinatele leggermente quindi unitele ai piselli e al soffritto insieme ad un trito di timo e rosmarino freschi. Regolate di sale e pepe, mescolate bene e fate cuocere per altri 10 minuti, sempre coperto, mescolando di tanto in tanto.
A questo punto la ricetta originale prevederebbe l’aggiunta di salsa Worcester ma siccome tra i suoi ingredienti ci sono le acciughe (mentre questo è un piatto vegetariano) e in più io ho una certa avversione per l’aceto, ho cercato di aggirare il problema utilizzando vino bianco e salsa di soia… Non ho calcolato le dosi, quindi vedete un po’ voi a seconda dei vostri gusti… Dunque unite del vino bianco, della salsa di soia, 2-3 cucchiai di passato di pomodoro e un pizzico di zucchero. Mescolate bene per insaporire tutto quanto e lasciate sfumare.
Il piatto è quasi pronto (“e meno male: sono ore che cucino”, direte voi… in effetti): create un primo strato con il seitan nelle vostre teglie/cocotte/ecc. e quindi copritelo con uno strato di puré di patate. Di solito gli strati della Shepherd’s Pie sono piuttosto alti quindi abbondate pure. Cospargete di Parmigiano grattugiato e, se vi piace, un pizzico di paprika quindi infornate a 190°C per 30-35 minuti (“ancora? basta, ho fameeeeee”, haha) finché la superficie sarà ben dorata e croccante.
Servite ben caldo appena tolto dal forno.

Cheers.
:D

About these ads

9 Responses to “Veggie Shepherd’s Pie”


  1. 17/10/2011 alle 12:31 pm

    Mi scuso fin da ora se la ricetta presenta alcune imperfezioni ma mi sono segnato gli ingredienti appunto a Maggio e ormai alla mia età la memoria inizia a far difetto… Mi pare che sia tutto OK, ma non si sa mai… :D

  2. 17/10/2011 alle 1:11 pm

    somma invidia per il Mac e per Londra! :) questa ricetta ci sta sia a fagiolo, che anche qui è arrivata una certa a rietta fresca!

  3. 24/10/2011 alle 2:22 pm

    Benvenuto nel mondo Mac!
    Complimenti per questa ricetta golosa.
    Ciao

  4. 02/12/2011 alle 5:50 pm

    Bouna ricetta. I will surprise my Brighton vegan friends with your vegan pie. Fantastico, bravismo

  5. 04/01/2012 alle 5:21 pm

    Questo blog è semplicemente incredibile….
    Buonissimo!

  6. 6 pelliccetta
    26/04/2012 alle 7:10 pm

    Ciao! Ho scoperto il tuo blog da poco: i miei più gustosi complimenti! E grazie! Non solo le ricette sono succulente, anche le foto!

  7. 01/06/2012 alle 11:23 am

    Ciao ho scoperto per caso il tuo blog e questa ricetta fantastica. Me la sono segnata. Compimenti!
    Salutami Londra, qui intanti in Italy, tra un terremoto e l’altro, sta arrivando anche il caldo.
    Saluti!

    The green Silvia

  8. 06/07/2012 alle 2:21 pm

    Grande articolo e grande ricetta. Spero di andare anche io a londra a settembre per fare l’aiuto cuoco o qualcos’altro, basta che scappo dall’Italia xD

  9. 20/10/2012 alle 8:55 am

    >Buonissima! La proverò


Comments are currently closed.

Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare




Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 151 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: