Posts Tagged ‘maionese

12
set
11

Plum-cake al limone (ma non solo)

Plum-cake al limone con maionese

Il titolo è sicuramente un po’ misterioso ma il motivo c’è e ve lo svelerò tra pochissimo (se ancora non lo sapete).
Questa è l’ultima ricetta che ho pubblicato per Calvé su vistochebuono.it, la seconda inedita, e come avrete capito si tratta di una ricetta un po’ particolare… Infatti ho utilizzato la maionese per creare un dolce. Un dolce! Sulle prime ero a dir poco scettico, ma la voglia di stupirmi e la considerazione che la maionese non è poi altro che una miscela di uova e olio (vabbè. più o meno) mi hanno portato a fare anche questo tentativo… Ed è riuscito!

Continua a leggere ‘Plum-cake al limone (ma non solo)’

07
set
11

Furikake finger food

Furikake

E son finite pure le ferie! Magari qualcuno che parte a settembre invece c’è (buon per lui/lei), però la maggior parte degli italiani ormai è già tornata alla solita routine o quasi visto che ancora manca qualche giorno alla ripresa dell’anno scolastico… E questi ultimi due mesi sono stati parecchio divertenti e ricchi di novità, tra vacanze all’estero e nuovi progetti, ma anche di stimoli a riprendere bene o male le attività su questo blog. Certo il meccanismo adesso è molto arrugginito e farraginoso e necessita di una bella oliata per tornare a lavorare a pieni giri ma la speranza, mia e suppongo anche vostra se siete ancora qui a leggermi, è che piano piano tutto possa tornare a quella che era la normalità fino ad esattamente un anno fa. Sì lo so che l’ho già detto altre volte… speriamo.

Continua a leggere ‘Furikake finger food’

11
giu
09

Sandwich di orata (con maionese fatta in casa)

Sandwich di orata

La ricetta di oggi in realtà nasce in un altro blog. Stavo infatti cercando un’idea per una ricetta da abbinare alla maionese alla senape preparata da FrancescaV che mi aveva tanto incuriosito: un po’ per sfida, dato che i miei precedenti con la preparazione della maionese hanno avuto alterne fortune, un po’ per quella puntina di senape di Digione che mi stuzzica molto. Credo che praticamente chiunque conosca questa senape eccezionale ma voglio comunque segnalare un paio di curiosità. Intanto vi svelo il segreto del suo sapore forte: sta tutto nel “verjus” che è un succo d’uva non fermentato che esalta l’essenza di quei tipici semi di senape (che a dire il vero sono già abbastanza piccantini). Inoltre, Digione non è famosa solamente per la senape: vi si svolge una delle più importanti kermesse gastronomiche di Francia ed è anche il territorio di nascita di altre ben note specialità, dalla fondue bourguignonne (e così linko anche GialloZafferano, hehe) al pain d’épices, dalla crema di cassis agli aperitivi Kir e Kir-Royal (inventati in un’abbazia… ma quanto bevono ‘sti abati?)… per non parlare poi degli ottimi vini di Borgogna…
E per mantenere il richiamo alla Francia, mi pareva giusto utilizzare una bella baguette per questo sandwich. :)
Andiamo quindi a vedere come si prepara ‘sto benedetto sandwich… partiamo dalla maionese:

  • 3 uova (2 tuorli ed un uovo intero, freschissimi)
  • 1 cucchiaino di senape di Dijon
  • succo di 1/2 limone
  • sale e olio extravergine di oliva

La prima cosa da fare è incrociare le dita, perché la maionese le prime volte non mi riusciva proprio. :)
Versate in un recipiente dai bordi alti le uova, la senape ed un pizzico di sale e sbattete il tutto per un paio di minuti. Senza smettere di sbattere, versate l’olio a filo (pianino pianino, se ne versate troppo potete già dire addio alla maionese) per addensare il composto, quindi emulsionate con il succo di limone ed aggiustate di sale. FrancescaV ci ha messo circa 20 minuti, io un po’ meno ma il risultato è stato ottimo.
L’alternativa rapida è mescolate la senape ad una maionese già pronta, ma vuoi mettere la soddisfazione? :)
E vediamo il pesce:

  • filetto di orata
  • sale e zucchero
  • sesamo nero (vabbè anche sesamo normale, io in casa avevo questo)
  • olio extravergine di oliva

Qui la preparazione è decisamente più semplice.
Appoggiate una pellicola trasparente su un vassoio e adagiatevi l’orata. Versateci sopra una miscela di sale fino e zucchero (due parti di sale e una di zucchero) fino a coprirla interamente… se vi piace, a questo punto potete aggiungere anche dell’aneto. Richiudete la pellicola sul pesce e mettete in frigo a riposare per almeno 2 ore.
Trascorso questo tempo, raschiate via la crosta di sale dal pesce con il dorso di un coltello e “impanatelo” con il sesamo da entrambi i lati. Quindi fatelo rosolare in un tegame con un po’ d’olio, un paio di minuti per lato (basta poco perché in realtà si è già cotto nel sale nelle ore precedenti).

A questo punto siete pronti per comporre il sandwich. Spalmate la maionese sul pane, appoggiatevi sopra l’orata e aggiungete gli ingredienti che più vi piacciono: insalata e pomodorini, finocchio e fettine di limone, ecc. ecc.
Lo so che sono tante ore di preparazione per un semplice panino, ma il risultato vale decisamente l’attesa.

01
mar
07

Filetti di tonno al pepe con maionese al wasabi

Filetti di tonno al wasabi

Da qualche mese sto comprando Sale&Pepe quasi esclusivamente per i suoi libri allegati: in autunno ci sono stati due libri sul cioccolato (splendidi, anche per il modo di scrivere dell’autrice sempre pronta alla battuta) mentre a Febbraio, tanto per fare una cosa originale, il libro era sul sale e sul pepe (a cura di Jody Vassallo)… ma che simpaticoni!!! Fatto sta che ci sono molti spunti interessanti, in particolare nelle ricette con il pepe, tra i quali anche questi filetti di tonno… Certo, la foto di presentazione sul libro è assai più bella e invitante della mia ma spero di riuscire a rendervi l’idea (anche perché capita spesso che nella fotografia di cibo i piatti siano finti quindi la lotta è impari)…
Stavolta non ci sono state particolari elaborazioni o personalizzazioni, quindi spero che questa cosa non mi costi chissà cosa in copyright… oh, io la fonte l’ho citata e pure linkata…

  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 2 cucchiaini di succo di limone
  • 300gr di filetto di tonno
  • 1 cucchiaio e mezzo di pepe nero macinato
  • la scorza di un limone verde grattugiata finemente
  • 1 cucchiaio di olio vegetale
  • 1/2 cucchiaino di pasta wasabi (qui sì che ho cambiato: ne ho messo uno intero)
  • 80gr di maionese (e qui ho ridotto la dose per permettere al wasabi di dare più sapore e colore)

Mescolate da una parte la salsa di soia con il succo di limone e da un’altra il pepe con la scorza di limone. Tagliate il filetto di tonno a strisce spesse circa 3cm e unitele alla salsa poi rotolatele nel miscuglio di pepe e scorza che dovrà coprire i filetti come una crosta.
Scaldate l’olio in una padella e cuocete il tonno circa 1 minuto per lato (se troppo cotto il tonno tende ad indurirsi). Toglietelo dalla padella e avvolgetelo rapidamente e ben stretto in un po’ di pellicola in modo che conservi tutto il succo. Lasciate raffreddare per circa 10 minuti.
Nel frattempo mescolate bene la pasta wasabi con la maionese e quindi servite insieme al tonno.

Se volete provare questi ingredienti in altre ricette, ho già usato il filetto di tonno qui e ho parlato del rafano e del wasabi qui… magari ve li eravate persi…
:)




Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare




Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 151 follower