17
Mag
06

La Vie en Rose, Firenze

La Vie en Rose

Sto per andare a mangiare nel ristorante che vi ho accennato nel precedente post…
Tornate domani a vedere i miei commenti sulla cena… E speriamo bene, visto che abbiamo da festeggiare una delle nostre piccole ricorrenze di coppietta felice…

update: Eccomi di ritorno… Vi dico subito che ne è valsa davvero la pena. Molto carino il ristorante, originale il coperto, piacevole la musica di sottofondo, simpatica e cortese la cameriera (proprietaria? impiegata? boh) e soprattutto ottima la cucina. Appena accomodati ci è stato servito uno spumantino e pane al sesamo con una salsina al peperone rosso e quindi ci hanno portato il menu. Da una parte il menu tradizionale, dall’altra le scelte del giorno e la carta dei vini. Tra la numerose scelte abbiamo selezionato tre antipasti, due piatti unici e due dolci (le altre possibilità comprendevano un paio di primi, zuppe e insalate… tutto molto accattivante).
Ma partiamo dall’inizio:
Paté di lenticchie alle spezie su vellutata di cioccolato 85%
Bocconcini di polenta croccante su vellutata di piselli al profumo di basilico genovese
Spicchio di melanzana dorata al sesamo con humus di rosmarino

Già dai nomi avevo l’acquolina in bocca, vedermi poi davanti piatti così ben presentati mi ha subito ben predisposto all’assaggio. E le sensazioni al palato sono state del tutto corrispondenti a quelle alla vista. Si riuscivano a percepire perfettamente tutti gli ingredienti senza che nessuno prevaricasse l’altro e gli accostamenti al primo impatto ritenuti azzardati (tipo lenticchie e cioccolato) si sono rivelati azzeccatissimi. Il paté, la vellutata e l’humus poi avevano una consistenza perfetta: abbastanza compatti da risultare perfetti alla vista, pura scioglievolezza a contatto col palato.
Siamo quindi passati ai piatti unici:
Gratin di polenta, pomodori secchi e zucchine nostrali con coulis di spinaci novelli
Medaglioni di fagioli bianchi con riduzione di aceto balsamico di Modena, patate novelle in salsa di cocco e peperoni.

Ed ecco il secondo accostamento “bizzarro”, quello tra cocco e peperoni. La mia sensazione: come ho fatto a vivere tutti questi anni senza provare una cosa del genere? Al di là degli ottimi medaglioni, per la cui consistenza vale il discorso degli antipasti, l’accompagnamento è stato a dir poco sublime e non credo di avere le parole adatte per descrivere il piacere che ho provato nel mangiarlo.
Anche il gratin era ottimo, in particolare era ottimo il sapore dei pomodori secchi (per i quali ho una particolare predilezione), però forse non avevo fatto la scelta migliore dato che avevo già mangiato polenta anche negli antipasti e quindi mi sono sentito un po’ appesantito alla fine della portata.
Ancora con l’espressione godereccia dovuta al “cocco+peperone” abbiamo ordinato i dolci. Nel caso del dessert, la scelta si pone esclusivamente tra le specialità del giorno (al pari di risotti e zuppe):
Ananas flambé con salsa al caramello e noci e accompagnamento di panna montata
Mousse al cioccolato con salsa di lamponi e quenelle di crema alla vaniglia profumata al basilico

Ecco: a questo punto il godimento è stato totale! Delizioso, delicato, profumato, gustoso… scegliete pure l’aggettivo che preferite, probabilmente non basterà a condensare in una sola parola l’effetto di questi dolci. La perfetta conclusione di una cena eccellente (per la quale so che mi prenderò i vostri accidenti per non aver pubblicato fotografie dei piatti, ma devo ancora abituarmi all’idea: mi sento un po’ in imbarazzo a scattare foto quando il proprietario è nei paraggi).
A tutto pasto ci siamo fatti portare una bottiglia di Greco di Tufo, un ottimo bianco dal vago sentore di agrumi che si è rivelata una scelta azzeccata per le portate che avevamo richiesto.
Eccellente.

Vi sarete senz’altro accorti che i piatti citati erano esclusivamente vegetariani… Il ristorante infatti, nella sua nuova gestione, si presenta esattamente così: “ristorante per soci – cucina vegetariana”. Ci vuole la tessera ACSI, che comunque vi fanno lì per lì senza pagare alcunché, e si mangia solo e soltanto vegetariano senza “inquinamenti” al menu a base di pesce, come invece ho visto fare altrove (ad esempio da Salomé a Prato o al ristorante ebraico vegetariano Ruth a Firenze). Un posto quindi dove un vero vegetariano può sentirsi da subito a proprio agio, senza l’assillo di dover verificare ogni ingrediente, e dove si possono trovare piatti originali e ricercati alla faccia di chi ti dice: “sei vegetariano? e che mangi: solo insalate?”…

La Vie en Rose
www.vieenrose.it
Borgo Allegri 68r (zona Piazza de’ Ciompi)
Firenze
tel. 338 2202686

Annunci

18 Responses to “La Vie en Rose, Firenze”


  1. 20/05/2006 alle 9:33 pm

    ah…Finalmente un maschietto fra i blog delle sciampiste! Com’è che non lo avevo visto prima il tuo bellissimo blog?
    Ripasserò…Con più calma e con sicuro piacere. ciao!

  2. 21/05/2006 alle 12:23 am

    Il paté di lenticchie su vellutata di cioccolato ha subito colto la mia attenzione. tempo fa ho preparato dei fagioli cannellini con cioccolato. credo che il connubio con i legumi sia perfetto. ma poi ripensandoci, cosa non lo é, con il cioccolato?

    buona ricorrenza 🙂

  3. 18/07/2006 alle 12:27 am

    Carissimo “cliente” sono onorato della pubblicità che spontaneamente hai voluto offrirci, oltre ad essere estremamente soddisfatto dei tuoi commenti. Ti sarei ulteriormente grato se tu volessi “legare” tramite link, questa pagina del tuo blog al nostro sito. Grazie anticipate. Il presidente del club “La vie en Rose”. Ciao ciao.

  4. 20/12/2006 alle 7:46 pm

    Divino divino divino…per chi è amante della cucina vegetariana non che puo’ che rimanere entusiata.

    Anche il presidente con il suo charme vale la pena di vedere.

  5. 15/01/2007 alle 5:22 pm

    ciao ciao ciao ciao ciao ciao ciao ciao ciao

  6. 6 Chiara
    16/03/2007 alle 12:23 pm

    Ciao, ti chiedo innanzitutto perdono per averti scoperto solo ora, ma ti assicuro che ho spulciato in lungo e largo il tuo blog pagina dopo pagina ricetta dopo ricetta: COMPLIMENTI!
    ..poi..ho provato a cliccare sul sito della vie en rose con l’intenzione successiva di prenotare, a Firenze di ristoranti vegetariani ce ne sono troppo pochi e questo mi sembrava assolutamente da provare..ma il mio tentativo di aprire il link è fallito..non è che per caso lo hanno chiuso in qsti mesi?
    Grazie mille
    chia

  7. 16/03/2007 alle 12:36 pm

    @Chiara… onestamente non so che dirti perché sarà un mesetto abbondante che non ci passo davanti. Però nella recensione trovi anche il numero di telefono, prova a chiamare e senti un po’ cosa ti dicono. Fosse davvero chiuso sarebbe un dramma…

  8. 20/03/2007 alle 5:12 pm

    ciao….anch’io ho provato + volte a collegarmial sito del ristorante vegetariano
    e a telefonare, ma invano….qualcuno è riuscito a serpere se l’hanno chiuso???

  9. 21/03/2007 alle 6:27 pm

    E’ CHIUSO IL RISTORANTE VEGETARIANO…VOCI DI CORRIDOIO
    CIAO ALBERTO

  10. 21/03/2007 alle 6:42 pm

    Noooo! Ma è terribile!
    Ci rimango male davvero perché mi piaceva tantissimo il locale ed era buona la cucina.

  11. 23/03/2007 alle 1:07 pm

    Anch’io dovevo assaggiare la cucina di quel locale e mi è davvero dispiaciuto sapere che l’hanno chiuso, e poi chissà per quale motivo.
    Forse il proprietario ne ha aperto un’altro, se qualcuno ne fosse al corrente….
    Buona giornata

  12. 12 Chiara
    03/04/2007 alle 2:32 pm

    confermo..il locale è chiuso, come mi dispiace!!!!
    me ne ero innamorata al solo leggerlo e volevo portarci la mia dolce metà sabato per il suo compleanno, non so ma mi dava l’idea di un posto speciale!
    Hai/avete suggerimenti da darmi??
    Grazie mille!
    chia

  13. 03/04/2007 alle 5:47 pm

    Ho cercato una vecchia mail che mi aveva spedito il proprietario a seguito di questo post ma non la trovo più… al telefono in effetti nessuna risposta. Uffa.

    Il primo suggerimento che mi viene in mente, anche se forse è un po’ caotico al sabato ma ci si mangia parecchio bene è l’Acqua al 2, in centro (via dell’acqua per l’appunto… dietro piazza S.Firenze). Non è 100% vegetariano ma riesci a mangiare parecchio lo stesso…
    Se invece non cerchi un ristorante vegetariano posso consigliarti Lo Strettorio sulla strada per Cercina, un po’ caro ma buonissimo: qui sarebbe l’ideale se fosse bel tempo e riuscissi a stare sulla terrazza panoramica ma in Aprile è un’incognita…

  14. 14 chiara
    05/04/2007 alle 10:54 am

    grazie!!
    e scusami se approfitto della tua cultura e preparazione in materia..conosci per caso Il Cavolo Nero in via dell’ardiglione – zona San Frediano??
    Me ne hanno parlato bene ma sai comè..un parere in + nn guasta!!
    grassssie
    c

  15. 15 alberto
    05/04/2007 alle 3:55 pm

    Ciao ragazzi…interessante, anch’io sono un amante di locali serali dove puoi mangiare della buona e particolare cucina.

    Ma ritornado alla Vie en Rose, se non ho letto male c’è un commento del presidente, Roberto Bernini…nessuno lo conosce??? forse si è trasferito da un’altra parte.

    Buona serata
    BUONA MAGNATA!!!

  16. 16 chiara
    02/05/2007 alle 5:48 pm

    cari vi aggiorno,
    ieri sono passata da pza dei ciompi ed ho cercato un segnale della vie en rose.
    bene il ristorante c’è sempre, solo che dal menù sbirciato con fatica da fuori (la serranda era abbassata) non è + vegetariano (e io, ma forse solo io, me ne dispiaccio!)..ho visto appena che i tavolini erano apparecchiati anche se di primo impatto quasi ho pensato fosse chiuso abbandonato..ma insomma.
    non sono riuscita a leggere i recapiti tel ma prometto che c ripasserò!
    nel frattempo, visto che siamo tra amanti della buona tavola, vi consiglio la Terrazza Rossini (5°piano dell’Hotel Kraft – http://www.krafthotel.it/italiano/ristorante/kraft_hotel_firenze_menu.php)
    il sito non è aggiornatissimo ma ci sono stata lunedi sera, lo chef Gennaro in cucina e Gino il sommelier in sala mi hanno davvero “regalato”una cena speciale, per i gusti semplici ma raffinati, l’atmosfera tranquilla e piacevole del locale.
    tra poco sarà ancora + bello perchè aprono la terrazza con piscina sui tetti di Firenze!
    ciaociao
    chia

  17. 17 luca
    17/08/2007 alle 5:26 pm

    Ciao!
    Vi aggiorno un po’sulla Vie en Rose…
    Il ritorante c’è sempre e ora è ritornato alle origini ( c’è da venti anni! ) proponendo una cucina italiana con accenni alla Francia.
    So che hanno aperto anche un lounge nelle cantine…
    Il nuovo sito è http://www.lver.it
    Ciao!

  18. 17/08/2007 alle 6:41 pm

    Bene per il locale ma peccato per noi perché non ci mettiamo piede in un locale che serve foie gras: è una questione etica…
    Grazie comunque per la preziosa informazione.


Comments are currently closed.

Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

  • Circa 4 anni senza pubblicare alcuna ricetta, eppure ancora oggi 120 persone sono venute a visitare il blog...... fb.me/3T3TJPa6i 1 year ago
  • OK, sono stato definitivamente assimilato: dolce inglese per Capodanno! Baileys Trifle. Potrei pure farci un post... ;) 2 years ago
  • Can you eat amazing food in Belfast? Yes, you can! 3 places out... (White Chocolate And Honeyco... @ Made In Belfast) foodspotting.com/reviews/5107079 2 years ago

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: