04
Ago
06

Cous-cous ai fagioli e peperoni

Cous-Cous ai fagioli e peperoni

Non so se questo sarà l’ultimo post prima di tornare in vacanza (tutta la prossima settimana), certo è che al ritmo con cui sono andato ultimamente con le pubblicazioni dovreste avere un bel po’ da leggere anche in mia assenza, hehe…
Da quando siamo tornati dall’Egitto mi è presa un po’ la fissa per la cucina etnica, senza aver però trovato finora un’occasione per preparare qualcosina di buono e al tempo stesso adatto al clima. Oggi per fortuna le temperature si sono un po’ abbassate, complice la pioggia che si è abbattuta nelle vicinanze e quindi ho potuto preparare qualcosina di un po’ più caldo… Vabbè, a dire il vero i fagioli li ha preparati la mia ragazza un po’ prima…
La ricetta è tratta da uno degli ultimi libri che ho acquistato sulla cucina araba (anche se a dire il vero gli ingredienti fanno pensare più a qualcosa di messicano), ricetta che è stata un po’ personalizzata in corso d’opera ma che ha mantenuto il tocco etnico dell’originale… Ricordatevi che è per due…

  • 150g di cous-cous
  • 80g di fagioli rossi
  • 1/2 cipolla
  • 1 peperone giallo
  • prezzemolo
  • spezie, sale, pepe e olio

Il giorno prima mettete in ammollo i fagioli rossi con una puntina di bicarbonato. Il giorno della ricetta lessateli e teneteli da parte.
Affettate sottilmente la cipolla e tagliate a striscioline il peperone. Versateli entrambi in un tegame con olio e fateli rosolare a fuoco vivace per qualche minuto, variabile a seconda dello spessore delle striscioline di peperone. A cottura quasi ultimata unite il cous-cous e tostatelo per 2-3 minuti quindi salate, pepate e aggiungete le spezie (zenzero e peperoncino provenienti dall’Egitto sono stati la nostra scelta); coprite con acqua bollente (circa 1/2 litro).
Mantenendo il tegame sul fuoco, fate gonfiare il cous-cous fino al completo assorbimento dell’acqua rigirandolo di tanto in tanto. Al termine aggiungete i fagioli lessati, lasciate insaporire e servite.

L’abbinamento mi aveva incuriosito parecchio e devo dire che si è rivelato particolarmente azzeccato. Un’aggiunta di un filo d’olio a crudo al momento di servire è servita ad esaltare il sapore e a rendere il piatto ancora migliore.



Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

  • Circa 4 anni senza pubblicare alcuna ricetta, eppure ancora oggi 120 persone sono venute a visitare il blog...... fb.me/3T3TJPa6i 1 year ago
  • OK, sono stato definitivamente assimilato: dolce inglese per Capodanno! Baileys Trifle. Potrei pure farci un post... ;) 1 year ago
  • Can you eat amazing food in Belfast? Yes, you can! 3 places out... (White Chocolate And Honeyco... @ Made In Belfast) foodspotting.com/reviews/5107079 2 years ago

La Cuisine de Fabien su Facebook

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: