23
Ago
06

Blog-appétit#9: Charlotte di sardine alla robiola su crema fredda di pomodorini

Charlotte di Sardine

E siamo dunque giunti al giorno fatidico: oggi è il 23, ovvero il giorno della pubblicazione di tutte le ricette partecipanti alla nona edizione di Blog-appétit. Periodicamente in questo sito francese vengono proposti due ingredienti sui quali i food-bloggers sono chiamati a cimentarsi e stavolta è toccato al classico sardine-pomodori (la volta precedente si trattava di mettere insieme asparagi e fragole, non ho partecipato ma ho comunque creato qualcosa sul tema).
Per fortuna qualche tempo fa avevo trovato una ricetta che mi ha dato l’idea per questa rielaborazione… all’inizio avevo in mente di preparare qualcosa di simile al salmone di domenica scorsa, ma poi ho pensato che era più corretto tentare un nuovo esperimento apposta per il concorso… A seconda di ciò che preparate durante il resto del pasto, potete considerare gli ingredienti per 4-6 persone.
E già che c’ero ho scattato pure qualche fotografia durante la preparazione, giusto per rendervi più partecipi dei miei sforzi…

Charlotte di Sardine - la preparazione

  • 10 filetti di sardina
  • 200g di robiola
  • 1 mazzetto di rucola
  • 70g di pomodori secchi
  • 200g di pomodorini ciliegia
  • 6 cucchiai di aceto di mele
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe rosa in grani
  • 1 panetto di pasta base per focacce (per la decorazione)
  • 1 cipollotto fresco (per la decorazione)

Preparate una marinata con l’aceto di mele, sale e pepe rosa in grani (se proprio vi piace potete aggiungere uno spicchio d’aglio schiacciato) e versatela sui filetti di sardina che avrete disposto in un piatto capiente. Lasciate riposare per almeno un’ora.
Nel frattempo sbollentate in acqua i pomodorini avendo cura di incidere la pelle prima di immergerli in modo da sbucciarli più agevolmente. Quando cominciano a raggrinzire toglieteli dal fuoco, passateli sotto l’acqua fredda e sbucciateli; poi eliminate i semi e tritateli al passaverdure. Raccogliete la polpa in una ciotola e unite l’olio e una presa di sale poi mettetela a raffreddare in frigo.
Prendete ora una ciotolina in pirex oppure uno stampo a cupola di circa 15-18cm e rivestitelo con pellicola trasparente (abbondate perché dopo vi servirà per richiudere il tutto) quindi foderate il fondo e le pareti con le sardine che avrete sgocciolato dalla marinata. Sovrapponetele leggermente e lasciate avanzare circa un centimetro vicino ai bordi del contenitore. Al centro della composizione mettete quindi la rucola, i pomodori secchi e infine la robiola… avete presente uno zuccotto? Ecco: allo stesso modo. Livellate la superficie con il dorso di un cucchiaio e ripiegate il centimetro di sardine in più verso l’interno. Aiutatevi con la pellicola trasparente se necessario e con la stessa pellicola coprite la charlotte. Riponete in frigo a raffreddare per un’altra ora.

Visto che avevo da passare tutto questo tempo mi sono dedicato alla decorazione… Stendete la pasta base per focacce in modo da ottenere un disco piuttosto fine di circa 25-30cm di diametro e tagliate quindi delle striscioline larghe 2 centimetri. Foderate l’esterno di un’altra ciotolina in pirex (delle stesse dimensioni di quella già usata per la charlotte) con della carta da forno e iniziate ad intrecciare le striscie di pasta su di essa. Non preoccupatevi troppo delle estremità inferiori perché tanto non dovrebbero servirvi per la composizione. Bucherellate la pasta con una forchetta e spennellate di olio e sale. Mettete il tutto in forno a 220° fino a che la pasta inizierà a dorare. Toglietela dal forno e tagliate la calotta più o meno a mezza altezza (tenete cioè la parte che dovrebbe essere risultata più cotta).
Infine affettate a rondelle il cipollotto.

E siamo finalmente alla composizione del piatto… dopo tanta attesa il pancino inizia a reclamare…
Distribuite a specchio sul piatto parte della salsa di pomodoro e sformate la charlotte capovolgendola sulla salsa. Guarnite con poco pepe rosa e aggiungete la calotta di pane e il cipollotto per fare un po’ di scena… Utilizzate poi la salsa di pomodoro rimasta per accompagnare i piatti dei vostri commensali…

Et voilà! La mia fatica per Blog-appétit è terminata… almeno finché non se ne verranno fuori con la decima puntata…


14 Responses to “Blog-appétit#9: Charlotte di sardine alla robiola su crema fredda di pomodorini”


  1. 23/08/2006 alle 8:57 am

    C’est très beau.

  2. 23/08/2006 alle 9:29 am

    Bravissimo Fabien!!!🙂
    Mi piace molto anche la foto…
    P.s. Per il raduno molto volentieri… La Turchia è stata una vera sorpresa…

  3. 23/08/2006 alle 9:31 am

    Bravo! quelle inspiration, quelle réalisation!!!

  4. 23/08/2006 alle 10:38 am

    gran piatto complimenti!

  5. 23/08/2006 alle 10:56 am

    C’est très beau !!!!!
    J’aime beaucoup la “prison” ou “la cage” en pâte !!!
    Bravo !!!!
    Bizzzzzzzz
    Barbichounette

  6. 23/08/2006 alle 11:16 am

    C’est Maginifique

  7. 23/08/2006 alle 1:29 pm

    È tanto bello.
    Si deve stare attenti a toccare in punta di forchetta per timore di rompere quest’insieme splendido.

  8. 23/08/2006 alle 2:35 pm

    magnifique !
    j’aime l’idée de ta pâte!

  9. 23/08/2006 alle 2:40 pm

    Che bella ricette, la voglio questa charlotte…

  10. 23/08/2006 alle 8:57 pm

    Bellissimo!
    Félicitations pour cette imagination!

  11. 23/08/2006 alle 10:11 pm

    Vraiment très jolie recette!

  12. 23/08/2006 alle 10:50 pm

    ma non si fa così! hai scritto arrivederci a settembre e io guarda cosa mi stavo per perdere!per fortuna sono passato a curiosare! saluti golosi cat

  13. 24/08/2006 alle 2:30 pm

    questa è la ricetta che hai proposto al concorso?

  14. 25/08/2006 alle 3:21 pm

    @dandyna… sì sì è questa…

    A tutti vorrei esprimere il mio ringraziamento per la mole di visite e commenti che mi sono arrivati con questo post. Cercherò di essere all’altezza anche nei mesi a venire… Grazie grazie grazie.

    Pour tous les français, je m’excuse si des fois vous n’arrivez pas à lire tout ce que je publie ici mais vous êtes tous très sympa me rendeant visite quand-même aussi souvent… J’éspère pouvoir publier un jour où l’autre une versione française du blog, mais pour le moment ça me pose des problèmes pour la traduction de quelques ingrédients dont je ne connai pas le nom français… Merci à tous!


Comments are currently closed.

Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

  • Circa 4 anni senza pubblicare alcuna ricetta, eppure ancora oggi 120 persone sono venute a visitare il blog...... fb.me/3T3TJPa6i 1 year ago
  • OK, sono stato definitivamente assimilato: dolce inglese per Capodanno! Baileys Trifle. Potrei pure farci un post... ;) 1 year ago
  • Can you eat amazing food in Belfast? Yes, you can! 3 places out... (White Chocolate And Honeyco... @ Made In Belfast) foodspotting.com/reviews/5107079 2 years ago

La Cuisine de Fabien su Facebook

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: