21
Set
06

Dolce allo sciroppo di limoni

Dolce allo sciroppo di limoni

L’avevo annunciato giusto ieri e quindi ora teniamo fede alla parola data… Sempre nell’ottica di presentarvi ricette adatte agli “sdentati”, un dolce soffice soffice e buonissimo (oltre che semplice) e che si presta a infinite varianti… Purtroppo deve riposare in frigo per 8 ore e vi assicuro che è davvero difficile resistere alla tentazione di addentarlo prima del tempo…
Stavolta la preparazione è avvenuta a 4 mani… più o meno: io ho imburrato la teglia, ho preparato le scorze, e ho confettato le fette di limone. Non si può proprio dire che che sia opera mia nemmeno questa ma quando mi ritrovo in casa chi cucina per me così bene perché dovrei rimettermi ai fornelli?

  • 2 limoni non trattati
  • 130g di farina
  • 100g di yogurt bianco dolce
  • 100g di zucchero semolato (+ altri 80g per lo sciroppo)
  • 1 cucchiaino e mezzo di lievito per dolci
  • 2 uova
  • 1 noce di burro

Partiamo dai preliminari: accendete il forno a 150° e imburrate una teglia rettangolare; rompete le uova e separate albumi e tuorli; lavate i limoni e grattate la scorza di uno dei due.
Versate lo yogurt in una ciotola e aggiungete 100g di zucchero mescolando un paio di minuti per scioglierlo bene. Incorporate uno per volta i tuorli e aggiungete farina e lievito setacciati.
Insaporite gli albumi con un pizzico di sale e montateli a neve poi aggiungeteli al composto mescolando delicatamente con un mestolo di legno. Mettete il tutto nella teglia e infornate per almeno 30-35 minuti fino a doratura del dolce.
Preparate nel frattempo lo sciroppo spremendo i limoni e versando il succo in un pentolino con la scorza grattugiata, 80g di zucchero e mezzo bicchiere d’acqua calda. Tenete lo sciroppo sul fuoco fino per 3 minuti dall’inizio della bollitura poi tenetelo da parte.
Quando il dolce è cotto adagiatelo su un vassoio e bucherellate la superficie molte volte (molte!) con una forchetta, quindi irrorate di sciroppo. Recuperate lo sciroppo che colerà nel vassoio e versatelo di nuovo sul dolce (ripetete la cosa finché sarà stato assorbito tutto quanto) quindi lasciate riposare il dolce in frigo per 8 ore.
Servitelo tagliato a mattonelle accompagnato da fettine di limone passate nello zucchero a velo e confettate in forno a 90° per un’ora (così come lo vedete in foto).

Dopo averlo mangiato mi sono già immaginato come riprovare questa ricetta: al cacao bagnato di caffè, al cocco con sciroppo di ananas, tagliato a metà con crema di mascarpone…


9 Responses to “Dolce allo sciroppo di limoni”


  1. 22/09/2006 alle 4:46 pm

    ottimo, così, anche se ora i denti sono a posto (e vorrei benvedere con quello che ho lasciato al dentista), posso usare lo yogurt in più che avevo comprato nel caso la “degenza” si fosse protratta. Comunque credo che sostituirò l’olio di semi al burro altrimenti il Non-marito, intollerante, mi muore (passi per lo yogurt, ma il burro è come veleno aimè, vito che a me invece piace moltissimo!).
    >^^

  2. 23/09/2006 alle 11:49 am

    Di ritorno sul tuo blog…sempre delizioso…mmmmm

    Sai per il blog Day nessuno era obbligato a mettere il link dell’ideatore.
    😉

    Al prossimo slurp!

  3. 28/09/2006 alle 12:28 am

    Che profumo d’estate,Fabien!!! Mandane una fetta quassu…😉

  4. 4 cat
    29/09/2006 alle 12:46 am

    con tutte queste delicatessen c’è da farsi saltare un ponte appositamente! saluti dentistici, ma golosi cat

  5. 07/10/2006 alle 11:28 pm

    J’aime beaucoup cette recette qui nécessite l’utilisation de yaourt !

  6. 11/10/2006 alle 8:43 pm

    per chi ha mal di denti e ha problemini vari.. c’è un dolcetto al cioccolato sul mio blog…

  7. 7 Sabina
    04/04/2008 alle 9:23 am

    complimenti per questo dolce! non so quante volte ho dovuto rifarlo… troppo buono!

  8. 8 Edoardo
    26/03/2009 alle 8:25 am

    Ciao a tutti, ho scoperto da poco questo blog; complimenti davvero! le tue ricette sono semplici ma estremamente concrete, gustose, profumate! Mi son cimentato ieri nella realizzazione di questo dolce, un successo, anche se con un piccolo inconveniente: la teglia in cui l’ho fatto cuocere era troppo larga… bastava a malapena l’impasto er coprirla tutta… e così la torta è venuta alta 2 cm… Chi, come me, ha poco occhio per le quantità, faccia attenzione! basta una teglia di 20-22 cm di lato!!;) Ciao a tutti!
    Edo

  9. 9 raffaella
    05/05/2009 alle 9:40 pm

    veramente ottimo! Mi ricorda un po’ il pan di spagna inzuppato con lo sciroppo. Tra l’altro ho usato i limoni di Sorrento che mi hanno appena regalato: UN SUCCESSO!


Comments are currently closed.

Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

  • Circa 4 anni senza pubblicare alcuna ricetta, eppure ancora oggi 120 persone sono venute a visitare il blog...... fb.me/3T3TJPa6i 1 year ago
  • OK, sono stato definitivamente assimilato: dolce inglese per Capodanno! Baileys Trifle. Potrei pure farci un post... ;) 1 year ago
  • Can you eat amazing food in Belfast? Yes, you can! 3 places out... (White Chocolate And Honeyco... @ Made In Belfast) foodspotting.com/reviews/5107079 2 years ago

La Cuisine de Fabien su Facebook

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: