15
Gen
07

Mini-soufflé al Roquefort con marmellata alle fragole e rose di Provins

Soufflé al Roquefort

E siamo finalmente alla sorpresa che ho riservato a due dei miei più affezionati lettori! Massimiliano e Valentina qualche settimana fa sono stati nostri graditissimi ospiti per una cena che a dire la verità poteva riuscire un po’ meglio (seitan leggermente troppo croccante e dolce poco lievitato) ma che comunque pare abbia riscosso successo. Sono stati così gentili da presentarsi a casa nostra con due regali eccezionali: una bottiglia di Sauternes e un vasetto di marmellata di fragole e rose di Provins proveniente nientemeno che da Fauchon, la celebre “bottega” di Parigi.
Inutile stare a descrivere le meravigliose sensazioni sprigionate dalla degustazione di entrambi i regali; il minimo che potessi fare per rendergli omaggio era tradurre in ricetta il tutto. Vabbè, ho barato perché in realtà le due cose sono solo di accompagnamento, ma sono riuscito a trovare qualcosa che si sposa alla perfezione con entrambi.

Prima però lasciatemi fare una piccola digressione, del resto quando mi si va a toccare Parigi mi si risveglia sempre un qualcosa dentro (ve l’avevo detto che sono per metà parigino?)… Le rose di Provins, immagino vi sareste chiesti che cosa sono, sono più note come rose di Francia e vennero importate dal Caucaso nell’antica Gallia. Oggi si coltivano per l’appunto nel comune di Provins (nella Seine-et-Marne, a qualche km dalla capitale francese) che è stato addirittura citato anche da Umberto Eco nel Pendolo di Foucault. La marmellata di fragole e rose è presentata sullo stesso sito di Fauchon come la varietà più delicata tra le marmellate e in effetti il sapore è davvero qualcosa di mai provato prima.

Però so che voi siete qui per le mie ricette, quindi bando alle ciance e al lavoro! La ricetta è per 4 persone (cioè 4 cocottine da forno oppure 12 formine da Muffin)…

  • 125gr di Roquefort (regali francesi, formaggio francese… no? E poi il sapore forte si sposa a meraviglia col Sauternes)
  • 4 uova
  • 40gr di farina 00
  • 40cl di latte
  • 40gr di burro più quello che serve per imburrare le cocottine
  • noce moscata, sale e pepe bianco

Preparate una besciamella facendo prima fondere il burro in una casseruola e poi aggiungendo la farina (che dovrà sciogliersi e formare una cremina color nocciola); quindi unite il latte, a poco a poco per evitare di formare grumi. Continuando a mescolare con un mestolo di legno, tenete la casseruola sul fuoco dai 5 agli 8 minuti per far addensare la besciamella. Salate, pepate e aggiungete un pizzico di noce moscata poi togliete dal fuoco e lasciate intiepidire in una ciotola capiente.
Separate gli albumi dai tuorli e aggiungete questi alla besciamella. Tagliate a cubetti il Roquefort, uniteli al composto e mescolate bene.
Montate a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale quindi unite anche questi avendo cura di mescolare delicatamente dal basso verso l’alto con un mestolo di legno (così scrivono sempre in tutti i ricettari…).
Imburrate le cocotte o le formine (o anche nulla se usate il silicone) e versate il composto fino a 2/3 dell’altezza; infornate per 15-20 minuti a 200°C.
E ora impiattate, accompagnando con Sauternes e marmellata di fragole e rose di Provins… mmmmmmmmm…

Guardare i soufflé che gonfiano in forno è uno spettacolo, peccato che una volta sfornati si affloscino subito… nemmeno il tempo per una foto decente… accidenti!
In ogni caso, la ricetta è venuta benissimo e un grazie di cuore ancora una volta a Massi e Vale per la loro compagnia e i loro regali. Baci.


9 Responses to “Mini-soufflé al Roquefort con marmellata alle fragole e rose di Provins”


  1. 15/01/2007 alle 11:41 am

    je te souhaite une très bonne année 2007!! cette recette me fait de l’oeil!

  2. 2 B5
    15/01/2007 alle 10:00 pm

    Sino a due mesi fa abitavamo a Parigi, io ho gia finito il mio stock in cucina, giá finito, mangiato tutto😉
    Aaah, Fauchon!

    Per il soufflé invece, devo dire che ho paura. Vi faccio una domanda:
    Ho un forno orribile in questa casa, non riesco a regolare la temperatura e il calore omogeneo nel forno.
    É vero che un buon risultato x un soufflé richiede un ottimo forno?

  3. 16/01/2007 alle 4:57 am

    Bonne année à toi aussi ma chérie🙂

    @B5… effettivamente la cottura del soufflé risente molto del forno perché per venire bene c’è bisogno di una cottura uniforme… per questo li ho fatti mini!🙂
    E soprattutto vanno preparati all’ultimissimo momento perché si afflosciano appena li metti in tavola e quindi vanno mangiati presto presto…

  4. 16/01/2007 alle 8:31 pm

    Un gran bel blog, questi mini-soufflé sono una bellezza!!

  5. 5 val
    17/01/2007 alle 11:05 am

    Mi piace molto il tuo blog: gli spunti sono interessanti ed è un piacere leggerti!
    Proverò senz’altro questi soufflè (io adoro il gusto deciso e un po’ prepotente del Roquefort), abbinandoli magari alla dolce complessità di un bicchiere del mio Recioto. Grazie!

  6. 17/01/2007 alle 6:26 pm

    e bravo Fabien!! ormai vedo che sei decisamente oltre.. HAUTE CUISINE!!
    Un saluto

    carnealfuoco.it – tutto per il barbecue

  7. 7 damaskino
    19/11/2008 alle 12:45 pm

    ma il forno deve essere già pre-riscaldato a 200°c?????????????

  8. 20/11/2008 alle 9:14 am

    @Damaskino… sì sì certo

  9. 09/09/2012 alle 6:21 pm

    Ho provato la tua ricetta x i minisoufflè…nn avendo nè il roquefort nè tantomeno la marmellata di Provins, ho sostituito il primo con del formaggio caprino e la marmellata con del chutney di pere…la ricetta base e le dosi sono state super…risultato? Ottimo!!! Grazie x lo spunto!


Comments are currently closed.

Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

  • Circa 4 anni senza pubblicare alcuna ricetta, eppure ancora oggi 120 persone sono venute a visitare il blog...... fb.me/3T3TJPa6i 1 year ago
  • OK, sono stato definitivamente assimilato: dolce inglese per Capodanno! Baileys Trifle. Potrei pure farci un post... ;) 1 year ago
  • Can you eat amazing food in Belfast? Yes, you can! 3 places out... (White Chocolate And Honeyco... @ Made In Belfast) foodspotting.com/reviews/5107079 2 years ago

La Cuisine de Fabien su Facebook

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: