01
Feb
07

Nel piatto degli altri: The Big Sandwich

i 4 dell'apocalisse...

Fino ad ora in questo blog mi sono mantenuto più o meno sul salutista: buoni ingredienti, verdurine sane, pochi fritti, ecc. Stavolta però non potevo far finta di nulla e non potevo non rendervi partecipi del mio disgusto…
Stuzzicato da un collega che mi ha mostrato (sfidando scherzosamente le foto di questo blog) la sua cena “troiaio” di sabato scorso, ho ritrovato in rete il sito di The Big Sandwich, che si propone di mostrare a tutti le gesta culinarie di 4 ragazzetti, ovviamente americani.
Vi giuro che ho avuto difficoltà a decifrare quali sostanze si celassero all’interno delle confezioni dei vari “Bubba”, “Poppers”, “Orelda”, “Cruncheros” ecc. ma anche ad accettare che certe cose nelle foto potessero essere realmente dei “pepperoni”!

Se siete incuriositi e volete provare pure voi questa esperienza “mistica”, oltre ad andare sul sito ufficiale linkato sopra potete vedere le foto del reportage su Supersizedmeals.com o il video su YouTube (è la prima volta che cerco di mettere un video su questo blog, spero che funzioni altrimenti andate a vedervelo direttamente su YouTube)…

Vi assicuro che è dura da mandare giù (in tutti i sensi)!

Era da un bel po’ che non inserivo articoli nella rubrica “Nel piatto degli altri”, ma direi che con tutto quello che c’è in questa singola “ricetta” ho recuperato e parecchio…
🙂


7 Responses to “Nel piatto degli altri: The Big Sandwich”


  1. 01/02/2007 alle 9:06 am

    E chi se lo mangia questo big sandwich ?! il est digne d’une belle indigestion !

  2. 01/02/2007 alle 10:10 am

    Il PEPPERONI (singolare e plurale) in America è la salsiccia stagionata, di aolito piccante. La “pizza pepperoni” tipica americana, che ordinano spesso nei filmazzi alla Italia uno action, è la nostra diavola, con le fette di salamino piccante. Ne idratano una anche su “Ritorno al futuro 2”. Se questa non è cultura…

    Quel sandwich invece è davvero disgustoso…

  3. 01/02/2007 alle 10:24 am

    Wow ! This thing is a little bit too disgusting… I can’t even imagine they’re gonna eat that!

  4. 01/02/2007 alle 10:25 am

    Beh Fabrizio, complimentoni per la tua cultura culinaria e cinematografica!!!

    E benvenuta alla mia conterranea Paola!🙂

  5. 5 cat
    01/02/2007 alle 11:53 am

    la roba che mi ha più impressionato è stata la confezione della mayo’…non credevo potessero esistere bidoni di tali dimensioni…ed era quasi vuota, ma che fegato hanno ‘sti mmerigani?

  6. 01/02/2007 alle 9:48 pm

    Molto simpatici questi ragazzi !ce matin j’ai oublié de te dire la vidéo fonctionne bien.
    ciao

  7. 7 B5
    07/02/2007 alle 12:03 pm

    Non ho piu fame😦
    Mi ricorda quante volte son rimasta affamata in USA perche non riuscivo a trovar niente da mangiare…
    (poi mi hanno salvato i ristoranti Italiani🙂
    ..veramante)


Comments are currently closed.

Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

  • Circa 4 anni senza pubblicare alcuna ricetta, eppure ancora oggi 120 persone sono venute a visitare il blog...... fb.me/3T3TJPa6i 1 year ago
  • OK, sono stato definitivamente assimilato: dolce inglese per Capodanno! Baileys Trifle. Potrei pure farci un post... ;) 1 year ago
  • Can you eat amazing food in Belfast? Yes, you can! 3 places out... (White Chocolate And Honeyco... @ Made In Belfast) foodspotting.com/reviews/5107079 2 years ago

La Cuisine de Fabien su Facebook

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: