14
Mar
07

Mezze penne con patate, taccole e crostini

Pasta con taccole e patate

Tanto per tornare a quello che doveva essere uno dei buoni propositi per il 2007, “(ri)scoprire sapori poco usati nella nostra cucina”, oggi ci siamo messi a preparare un semplice primo a base di taccole (che già avevamo cucinato con il Seitan qualche tempo fa, ma che non usiamo così spesso)… Per chi non lo sapesse, le taccole sono una varietà di piselli di cui si mangia anche il baccello (tant’è che si chiamano anche piselli mangiatutto).
Con il fatto che le temperature cominciano ad alzarsi (non che sia stato un inverno così rigido) mi è venuta voglia di questa insalata calda di pasta, resa un po’ più particolare per la presenza dei crostini di pane. Anche in questo caso, una ricetta facile e veloce… tanto per vedere se riesco a “disintossicarmi” dai prodotti slow-food usati in gran quantità da un mese a questa parte. Ma tanto so già che sarà una disintossicazione vana dato che già domenica sarò al Taste a degustare chissà quali prelibatezze…
Le dosi sono per un piatto abbondante per due persone, quasi un piatto unico:

  • 160gr di pasta
  • 120gr di patate
  • 80gr di taccole
  • 2 fette di pane da toast
  • 1 rametto di rosmarino
  • 3 peperoncini rossi essiccati
  • 2 cucchiai di grana grattugiato
  • sale e olio

Sbucciate le patate e tagliatele a dadini; togliete punte e filo alle taccole e dividetele in piccoli rombi. Lavate entrambe le verdure e mettetele in una pentola d’acqua salata (la stessa in cui cuocerete la pasta). Portate a bollore e unite la pasta.
Tagliate le fette di pane da toast a cubetti, scaldate mezzo bicchiere d’olio in una padella e friggetevi i cubetti un minuto circa. Scolateli con un mestolo e asciugateli su carta assorbente. Nello stesso olio in cui avete fritto il pane rosolate il rametto di rosmarino insieme ai peperoncini (aggiungete un paio di cucchiai d’olio se il pane ve ne ha assorbito troppo). Una volta insaporito togliete il rosmarino, scolate la pasta e le verdure e saltatele nella padella avendo cura di non disfare le patate usando troppa foga nel mescolare.
Trasferite la pasta nel piatto e servite subito guarnendo con il grana e i crostini di pane.

P.S. Non sono quasi mai soddisfatto delle mie fotografie ai piatti di pasta… eppure ci sarà un modo per renderle più carine pur non facendole sembrare tutte uguali… uffa.


12 Responses to “Mezze penne con patate, taccole e crostini”


  1. 14/03/2007 alle 12:21 pm

    invece vedendo la foto io ho subito pensato che non fosse banale, vedi😉

  2. 2 roby
    14/03/2007 alle 3:39 pm

    daccordissssimo con francesca…riuscissi a farle io delle foto così…

  3. 14/03/2007 alle 3:48 pm

    Mah… io vi ringrazio molto però non sono soddisfatto davvero: con le carni, i pesci o i dolci mi pare di ottenere risultati assai migliori. È che alla fine mi sembra che appaia tutto come un gran pasticcio e non riesco a dargli una composizione decente… vabbè, mi impegnerò di più…🙂

  4. 14/03/2007 alle 5:33 pm

    Sai che mi viene un dubbio: a Trieste quello che vendono come taccole sono piuttosto dei fagiolini lunghi ed appiattiti, più carnosi di quello che in francese chiamiamo mange-tout.
    Anch’io la trovo bella la foto, sono davvero invidiosa ed ammirativa davanti a tutte le belle foto dei blog di cucina!

  5. 5 valeria
    14/03/2007 alle 6:38 pm

    …credo che le taccole siano la stessa cosa di quella che qui in sicilia chiamano fagiola pasta…….ma nn ne sono sicura…
    Che bella ricetta!La proverò….

  6. 6 Nico
    14/03/2007 alle 7:37 pm

    Finalmente aria di primavera anche in cuicina e stuzzicante l’idea dei crostini nella pasta: da provare subito!

  7. 14/03/2007 alle 9:09 pm

    …no valeria…le taccole sono le taccole, quelli che dici tu sono i borlotti freschi..eheh
    Ciao Fabien!

  8. 8 Fràn
    15/03/2007 alle 2:37 pm

    … provata ieri sera … davvero un’ottima ricetta … complimenti!!!

  9. 15/03/2007 alle 4:44 pm

    capisco il discorso che tu fai sulla creatività per nuovi spunti fotografici, ma io questa fotografia la trovo molto bella perchè ridà a chi la vede unìimmagine di una pasta colorata e saporita, con un ottima messa a fuoco che è difficile trovare in giro. Insomma, per me è proprio ben fatta.

  10. 15/03/2007 alle 11:51 pm

    Molto interessante la tua pasta con patate. Trofie al pesto con patate e fagiolini oppure pizzocheri con patate e verza o ancora pasta porri, patate e prezzemolo….io sono davvero golosa dell’abbinamento in sè. Copio e provo. Glò

  11. 11 Federica
    19/03/2007 alle 3:09 pm

    Proprio buona anche questa ricetta, provata oggi a pranzo, un ottimo piatto unico per mangiare anche una verdura nuova per me e i crostini ci stanno proprio bene!
    La fotografia anche secondo me rende molto e non è per nulla banale.

  12. 12 maddy
    16/01/2008 alle 11:12 am

    cerco foto taccole……


Comments are currently closed.

Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

  • Circa 4 anni senza pubblicare alcuna ricetta, eppure ancora oggi 120 persone sono venute a visitare il blog...... fb.me/3T3TJPa6i 1 year ago
  • OK, sono stato definitivamente assimilato: dolce inglese per Capodanno! Baileys Trifle. Potrei pure farci un post... ;) 1 year ago
  • Can you eat amazing food in Belfast? Yes, you can! 3 places out... (White Chocolate And Honeyco... @ Made In Belfast) foodspotting.com/reviews/5107079 2 years ago

La Cuisine de Fabien su Facebook

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: