23
Ott
07

Scorfano alla Liparota

Scorfano alla Liparota

Mi stupisco sempre di come riesca ad avere aspetti così contrastanti nella mia personalità: da una parte faccio lavori in cui metto palesemente in mostra il mio ego con fare compiaciuto, dall’altra sono totalmente incapace di cavalcare l’onda del successo quando ne annuso il profumo. Uno si sarebbe aspettato che, una volta vinto un premio così prestigioso come quello di miglior blog fotografico, le novità si sarebbero moltiplicate e magari si sarebbero aperti nuovi spazi (anche tesi ad un qualche guadagno)… E invece no. Prima ci metto una settimana solo per scrivere un post di ringraziamento, ora ce ne ho messe altre 3 per presentarvi una nuova ricetta! La stessa cosa era successa poco dopo aver scoperto che il mio blog era arrivato ormai a contare più di 15.000 accessi alla settimana…
Proprio non ce la faccio. Magari qualcuno ora mi etichetterà come snob intellettualoide, ma ho proprio serie difficoltà a rimanere sotto i riflettori dopo che ho comunque fatto molto per trovarmici. Sarebbe come se oggi, di colpo, Paris Hilton sparisse dalle TV e dalle cronache mondane. Beh, a dire il vero il paragone è infelice… spero proprio che vi interessi molto di più venire a leggere me piuttosto che stare dietro alla Hilton🙂

Ora che finalmente ho ripreso a scrivere, vi lascio alla ricetta di oggi che vede protagonista un pesce tanto brutto quanto buono: lo scorfano. Come si capisce fin dal titolo, si tratta di una ricetta tipica delle isole Eolie… una specie di promemoria per me che da tempo sto facendo più di un pensiero su una vacanza da quelle parti…

  • 300gr di filetti di scorfano
  • 1 cipolla
  • 2 pomodori maturi
  • 4-5 olive verdi snocciolate
  • 1 cucchiaino di capperi
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • qualche fogliolina di basilico
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • olio di oliva extravergine, sale, pepe

Pulite per bene il pesce secondo necessità (cioè dipende da cosa avete comprato, se i filetti già pronti o i pesci interi).
Affettate finemente la cipolla e rosolatela per 1 minuto in un tegame con olio d’oliva. Unite le olive tagliate a metà e i pomodori tagliati a dadini quindi cuocete per altri 3-4 minuti. Aggiungete i filetti di scorfano insieme ai capperi e alle erbe tritate.
Bagnate con il vino bianco, versate un bicchiere d’acqua (o di brodo se lo preferite) e cuocete a pentola coperta per circa mezz’ora. A pochi minuti dal termine regolate di sale e di pepe e terminate senza il coperchio per far evaporare i liquidi in eccesso. Quindi servite caldo, meglio se accompagnato da fette di pane casereccio ben tostato e un filo d’olio a crudo.

E scusate se ci ho messo tanto…


15 Responses to “Scorfano alla Liparota”


  1. 24/10/2007 alle 1:31 pm

    Amo il pesce più della carne e preparerò sicuramente questa ricetta!!
    Per quanto riguarda le Eolie non te le far mancare: te lo dice una fiornetina che è orgogliosissima di avere 1/4 di ssangue siculo nelle vene e una casetta scalcinata ma accogliente, sulle colline della costa a 15 minuti dal traghetto per Lipari😉

  2. 2 Daniela
    24/10/2007 alle 4:21 pm

    Ciao Fabien, ho trovato da poco e per caso il tuo sito e devo farti i miei complimenti!! Bella presenzazione, belle foto, belle idee: semplici ma con un pizzico di originalità che le rende speciali e adatte anche a cene con ospiti. Continua così, anzi, cerca di postare un po’ più spesso… ti leggiamo mooolto volentieri!!

  3. 24/10/2007 alle 7:21 pm

    ciau Fabien! Era ora di una nuova ricetta! Sono proprio contenta che abbia ricominciato con questa!!😉

  4. 4 elisa
    24/10/2007 alle 9:50 pm

    Salve anch’io ho scoperto da poco il tuo blog ma sono riuscita già a provare tre tue ricette tra cui il cake al cioccolato: squisito.Sei veramente bravo e complimenti ancora per le foto

  5. 5 Chiara
    25/10/2007 alle 3:01 pm

    Fabien, nella nostra testa ne succedono di ogni. La fatica di stare sotto i riflettori che hai cercato ti suggerisce solo di riflettere sulla stima che hai di te, e sull’idea che hai del giudizio altrui. Se ne esce facendo quello che ci piace, e mettendoci sempre meno tempo a deciderci a farlo. 3 settimane non sono poi tanto, te lo dice una che si inchioda anche sulla cucina, che è un grande piacere. Su, al lavoro. E bravo comunque, per le ricette, o anche solo per esserti posto il problema😉

  6. 6 France
    26/10/2007 alle 3:19 pm

    Complimenti per il blog che di solito guardo ogni mattina o giù di lì quando accendo il pc…lo scorfano è un pesce brutto quanto delicato, il suo sapore lo rende indispensabile, ad esempio, nella zuppa di pesce o brodetto che dir si voglia…dalle mie parti, o meglio, dalle parti dove sono cresciuta, fanno un sugo buonissimo per la pasta solo con lo scorfano!
    Poi pulirlo è sempre complicato e ti punzecchi le dita…ma, guardando i risultati, purtroppo solo guardando, per quanto mi riguarda, ne vale veramente la pena.
    …Però con un pò di fantasia riesco anche a sentire il profumino…
    Ciao

  7. 29/10/2007 alle 10:52 am

    No via non ci posso credere, questo nell’ordine dovrebbe (ed è) il mio secondo messaggio nei blog altrui, ed ovviamente explorer (si qua siamo all’anteguerram) ha pensato bene di mollarmi, ma si può?! Però il dado è tratto, ho deciso di lasciarti un commento e commento sia! Quindi ci ritento, tanto con explorer è una prova di costanza, mica di capacità! Intanto volevo ringraziarti per le ricette che proponi, così sraordinarie nella loro semplicità, e poi volevo dirti di continuare perchè le tue foto sono davvero una gioia per gli occhi (e talvolta per i sensi). Farò a breve i “tuoi” pizzoccheri, ho aspettato giust’appunto che venisse un po’ di freddo, ma adesso co’ ‘sto scorfano tentatore mi hai messo in crisi, oltrettutto lo scorfano è uno di quei pesci che non ho mai cucinato… Valeva la pena aspettarti tanto… Grazie Fabien, grazie di esserci, grazie di cuore, e scusami per tutte le volte che l’ho pensato e non l’ho scritto… buon lavoro ludico, e piglia le cose come vengono, rimanendone sempre al “comando” senza mai farti sopraffare, perché a te vengono bene così…

  8. 29/10/2007 alle 12:54 pm

    oh che bello! Vedere quanto tempo avete dedicato per scrivere i vostri commenti mi onora e mi rende molto felice. Apprezzo moltissimo anche quando mi lasciate giusto un salutino, ma concedetemi di sentirmi un po’ più gratificato quando leggo certi “papiri”. Non è tanto per gli elogi, è più perché vi siete presi la briga di soffermarvi un po’ di più e regalarmi un “pezzetto” di voi… Grazie.

  9. 9 claudia
    29/10/2007 alle 5:42 pm

    …ciao…volevo farti i complimenti per il tuo sito, per le foto e per le ricette; ti ho scoperto per caso ma sei una “gioia”.
    Per quanto riguarda le Eolie ..beh…da palermitana con casa a Lipari che posso suggerirti?…CORRIIIIIIIIII…..Vai a farti un week.end li , al più presto.Anche l’autunno, li, è dolcissimo.
    claudia

  10. 30/10/2007 alle 7:52 pm

    Mamma mia oggi sono capitata per la prima volta nel tuo blog e devo dire che sono rimasta senza fiato per le ricette e per le foto e meritatissimo il premio io sono una novellina ma spero che comunque darai una sbirciatina al mio blog
    ciao cocozza

  11. 02/11/2007 alle 6:59 pm

    fabien ma hai visto la repubblica di oggi?

  12. 02/11/2007 alle 8:22 pm

    @Afrodita… ho visto ho visto…🙂

  13. 03/11/2007 alle 12:04 pm

    Complimenti per le foto, e comunque c’è pure il link sulla pagina nazionale. Arriveranno frotte di visitatori. io personalmente fotografo la toscana dei borghi minori, ma un occhi nel piatto come fai tu… ci va sempre messo!

  14. 03/11/2007 alle 12:57 pm

    @Complimenti… (?)… Ho guardato il tuo sito e l’ho trovato molto interessante (e belle foto!), ma non ti posso aggiungere tra i link della colonna qui accanto perché ho inserito solamente riferimenti ad altri food-blog o a siti che si occupano più o meno direttamente di cucina (prodotti per la casa, foto di cibo, ecc.). Mi dispiace.

  15. 15 Laura
    05/02/2008 alle 11:23 am

    Domenica ho preparato questa ricetta ed il risultato è stato splendido.
    Ho acquistato i filetti già pronti, molto gustosi e delicati.
    Grazie mille per il consiglio e per le tue ricette meravigliose.
    Ciao alla prossima…..


Comments are currently closed.

Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

  • Circa 4 anni senza pubblicare alcuna ricetta, eppure ancora oggi 120 persone sono venute a visitare il blog...... fb.me/3T3TJPa6i 1 year ago
  • OK, sono stato definitivamente assimilato: dolce inglese per Capodanno! Baileys Trifle. Potrei pure farci un post... ;) 1 year ago
  • Can you eat amazing food in Belfast? Yes, you can! 3 places out... (White Chocolate And Honeyco... @ Made In Belfast) foodspotting.com/reviews/5107079 2 years ago

La Cuisine de Fabien su Facebook

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: