14
Set
09

Paccheri alla Sorrentina (destrutturati)

Paccheri alla Sorrentina

Avevo deciso di aspettare il 200esimo fan su Facebook per inserire una nuova ricetta come ringraziamento speciale, anche perché ormai erano oltre 180, ma non credevo che ci sarebbero volute altre due settimane… Vabbè, alla fine il traguardo è stato raggiunto (e anche già superato)!
Per prima cosa quindi devo ringraziare tutti quelli che si sono registrati come fan del mio blog: quando ho creato la pagina su Facebook credevo che si sarebbero iscritti solo parenti e amici, invece sono molte di più le persone che non conosco e questo mi fa davvero molto piacere. Ora mi raccomando: spargete sempre più la voce perché voglio arrivare a superare anche quota 300!
Uno dei fan è il mio ex compagno di banco del liceo Luca, che ogni anno organizza una grigliata sul suo terreno in campagna per fare una rimpatriata tra ex compagni. L’ultima volta che ci siamo ritrovati aveva un orto così ricco di prelibatezze che mi sono sentito obbligato a depredarlo, hehe.  Ovviamente sto scherzando: è stato Luca stesso che ha elargito di buon cuore le deliziose creaturine del suo orticello…
Lì nel campo facevano bella mostra di sé dei pomodori incredibili, gonfi e coloratissimi, il cui sapore non aveva nulla di nemmeno lontanamente paragonabile a quelle cose insipide che si trovano al supermercato. E con quei pomodori ci ho preparato di tutto: dalla classica pomarola, ai pomodori ripieni e alle insalate… e anche questa rivisitazione della pasta alla Sorrentina.
Rispetto alla ricetta originale che vorrebbe il pomodoro ridotto a sugo, ho preferito questa versione più fresca a strati che esaltasse i sapori di ogni singolo ingrediente (tra cui il mio basilico ed il peperoncino di Simone, grazie anche a lui… mi mancava solo l’olio di Federico e poi ero a posto) ed il risultato è stato senz’altro ottimo. Una ricetta semplicissima ma anche molto scenografica che fa la sua bella figura in qualunque menu.
Per 2 persone:

  • 160gr di Paccheri
  • 2-3 pomodori maturi piuttosto grandi
  • 2 mozzarelle freschissime (ca. 250gr)
  • qualche foglia di basilico
  • olio extravergine di oliva
  • 2 peperoncini secchi
  • 1 cucchiaino di origano
  • sale, pepe

Fate bollire l’acqua e mettete a lessare i paccheri (ricordatevi il sale!). Nel frattempo tagliate a fettine le mozzarelle, lavate il basilico e preparate i pomodori: tagliateli prima a metà e privateli dei semi, poi divideteli in piccoli cubetti.
Al momento di scolare la pasta, cercate di comporre il piatto abbastanza rapidamente: cominciate con un primo strato di mozzarella, quindi sovrapponete due cucchiai di pomodori ed i paccheri; ancora uno strato di mozzarella e pomodori, poi guarnite con il basilico, spoverate con peperoncino e origano ed irrorate con olio extravergine.
Tutto qui, non resta che mangiare!

Grazie di nuovo a tutti quanti: ai fan di Facebook, agli amici che mi hanno riempito la casa dei loro prodotti e a voi che mi leggete.


10 Responses to “Paccheri alla Sorrentina (destrutturati)”


  1. 14/09/2009 alle 10:59 am

    ciao carissimo era da un po che nn postavi e nn sapovo del tuo fanclub sul fb vado subito ad iscrivermi:-)
    questo primo lo trovo davvero appetitoso e perfetto ancora adesso che il tempo ci permette di mangiare piatti freschi…lo proverò sicuramente!!bacioni imma

  2. 2 sabrina
    14/09/2009 alle 12:51 pm

    … ma quanto saranno buoni i paccheri e come sei sempre bravo … a presto da firenze!

  3. 14/09/2009 alle 12:55 pm

    Un bel soffio di vacanza e quanto sono buoni! Molto bella la foto, colorata (per forza😉 e luminosa

  4. 14/09/2009 alle 4:31 pm

    Buona sì e molto colorata… con la giornata che c’è oggi ci voleva proprio un piattino così🙂

  5. 14/09/2009 alle 9:00 pm

    O guarda la combinazione stamattina ho comprato una bella confezione di paccheri … ^^

  6. 6 Ely
    15/09/2009 alle 10:12 am

    Un’idea semplice, ma gustosa.
    Patriottico accostamento di colori, particolare gioco di temperature e consistenze.
    Una destrutturazione in cui ogni ingrediente viene esaltato.
    Complimenti.

  7. 15/09/2009 alle 10:48 am

    @Ely… bravissima! “Destrutturato” era la parola che ho avuto sulla punta della lingua (oops, della tastiera) per tutto il tempo ma non mi veniva proprio. Quasi quasi cambio il titolo del post…🙂

  8. 15/09/2009 alle 3:45 pm

    Non ne hai bisogno (a giudicare da quanto scrivi) ma ti sei guadagnato una nuova fan: bel blog,scritto bene e con belle ricette. Un giretto piacevole, il mio da queste parti… ci torno. A presto

  9. 16/09/2009 alle 6:40 pm

    veramente invitante!

  10. 10 El
    11/10/2009 alle 10:54 pm

    Sembra delizioso!


Comments are currently closed.

Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

  • Circa 4 anni senza pubblicare alcuna ricetta, eppure ancora oggi 120 persone sono venute a visitare il blog...... fb.me/3T3TJPa6i 1 year ago
  • OK, sono stato definitivamente assimilato: dolce inglese per Capodanno! Baileys Trifle. Potrei pure farci un post... ;) 1 year ago
  • Can you eat amazing food in Belfast? Yes, you can! 3 places out... (White Chocolate And Honeyco... @ Made In Belfast) foodspotting.com/reviews/5107079 2 years ago

La Cuisine de Fabien su Facebook

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: