16
Nov
09

Vellutata di patate e broccoli

Vellutata di patate e broccoli

Sottotitolo: un post del cavolo. Già perché oggi Sigrid (Cavoletto di Bruxelles per quei marziani appena atterrati sulla terra che non sapessero chi è) viene qui a Firenze a presentare il suo libro e mi pareva carino dedicarle una ricettina. Cucinare i cavolini di Bruxelles era fuori discussione perché sono una delle cose che più odio al mondo, quindi mi sono guardato un po’ intorno alla ricerca di un’altra varietà di cavolo… e per fortuna siamo nel periodo giusto dell’anno per cui potevo davvero sbizzarrirmi nella scelta.
Alla fine il vincitore è risultato il broccolo, anche perché visto che qui è arrivato il freddo avevo già l’idea di preparare una calda zuppa fumante ed il broccolo mi pareva il candidato ideale. Tra l’altro questa ricetta è piaciuta moltissimo anche alla mia dolce metà che il broccolo proprio non lo sopporta, quindi se anche voi pensate di passare oltre perché non lo amate troppo forse avete una speranza. Senza contare che tra la moltissime proprietà benefiche ha anche quella di rinforzare le difese immunitarie: un aiuto non da poco in tempi di influenza come questi.
Ma andiamo a vedere come si prepara…

  • 500gr di patate
  • 350gr di broccoli
  • 1/2 cipolla
  • 1 cucchiaio di cumino
  • 1/2 cucchiaio di semi di coriandolo
  • 1/2 litro di brodo vegetale
  • 200ml di latte
  • 2 cucchiai di coriandolo fresco
  • olio extravergine di oliva, sale

Mettete la cipolla, tritata finemente, ad imbiondire in un tegame con olio (quanto basta per velarne il fondo) per 5 minuti. Pestate insieme il coriandolo ed il cumino ed aggiungeteli nel tegame; continuate a cuocere per altri 2 minuti.
Aggiungete i broccoli tagliati a pezzetti, le patate tagliate a cubetti ed il brodo… portate il liquido ebollizione, abbassate la fiamma e fate cuocere per almeno 20 minuti finché non si saranno ammorbidite le verdure. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.
Con l’aiuto di un frullatore a immersione, o direttamente nel mixer, frullate il tutto fino ad ottenere un composto cremoso. Rimettetelo sul fuoco, basso, regolando di sale ed aggiungendo infine anche il latte. Fate scaldare lentamente senza che riprenda il bollore e quando vedete che ormai stanno per affiorare le prime bolle, togliete di nuovo la zuppa dal fuoco e servitela ben calda cospargendola di coriandolo fresco (in alternativa va benissimo anche il prezzemolo) e magari anche con un filo d’olio a crudo e qualche crostino di pane.

E questo pomeriggio tutti da Sigrid!
(devo ancora vedere cos’ha combinato di buono con la mia ricetta degli hamburger vegetariani)


14 Responses to “Vellutata di patate e broccoli”


  1. 16/11/2009 alle 12:58 pm

    La zuppa è calduccina anche dalla foto, mi ci va adesso, mi fa freddo alle gambe!
    A stasera, tardi, ma arrivo anche io!

  2. 16/11/2009 alle 2:33 pm

    Perfetto, volevo proprio chiederti se il broccolo si sentiva troppo perchè anche la mia dolce metà è problematica..allora non gli dico nulla e gli faccio questa prelibatezza!

  3. 3 Artèteca
    17/11/2009 alle 2:18 pm

    Buongiorno Fabièn,
    altra ottima ricetta…

    Ti lascio i miei recapiti, dato che sei già tra i preferiti.
    artetecaskitchen.wordpress.com

    Saluti
    Fabrizio

  4. 18/11/2009 alle 5:28 pm

    Direi che è la prossima vincitrice al mio personale concorsino: Che zuppa si fa stasera? ^_^

  5. 20/11/2009 alle 1:13 am

    Ué!! Visto solo ora!! Grazie!!! piesse: simmaddai questa cosa dell’odio dei cavoletti è una cosa infantile, poi si supera, su!! :-)) (hai già capito cosa ti beccherai il giorno che verrai a pranzo a Roma vero?? ;-))))

  6. 20/11/2009 alle 1:55 am

    no no, cavoletti, vasetti di yogurt e aceto… non ce la posso fare🙂
    e poi quando vengo a Roma andiamo da La Mantia, figurati se rischio di trovarmi i cavoletti :-p

  7. 7 Alessia
    25/11/2009 alle 2:11 pm

    Ciao Fabien,
    ma per broccoli intendi il broccolo bianco o i broccoli romani?
    Perchè c’è anche chi chiamo broccolo il cavolfiore.

  8. 25/11/2009 alle 2:30 pm

    @Alessia… siccome un’immagine vale più di mille parole, ti linko una foto dei broccoli: http://j.mp/91qCEU
    Da quando sono nato per me i broccoli sono sempre stati questi.😉

  9. 9 Alessia
    30/11/2009 alle 4:14 pm

    Esatto io pure pensavo intendessi quel broccolo😉 Siamo in linea🙂

  10. 10 lory
    01/12/2009 alle 11:10 am

    Ottima! In questo periodaccio di umido che entra nelle ossa è una buona consolazione del corpo e del palato.

    Complimenti, ti seguo sempre!

    Lory

  11. 11 magda
    01/12/2009 alle 2:22 pm

    L’ho fatta ieri sera: decisamente gustosa e perfetta per una serataccia di pioggia.

  12. 01/12/2009 alle 2:24 pm

    vero? ci sta proprio bene😉

  13. 13 piffy
    08/12/2009 alle 3:05 pm

    dato che non avevo broccoli, ho sostituito con carote. Non male.

  14. 16/12/2009 alle 7:14 pm

    questa la provo di sicuroooooooooo e ora mi iswcrivoanche come fan su facebook!!!!!!


Comments are currently closed.

Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

  • Circa 4 anni senza pubblicare alcuna ricetta, eppure ancora oggi 120 persone sono venute a visitare il blog...... fb.me/3T3TJPa6i 1 year ago
  • OK, sono stato definitivamente assimilato: dolce inglese per Capodanno! Baileys Trifle. Potrei pure farci un post... ;) 1 year ago
  • Can you eat amazing food in Belfast? Yes, you can! 3 places out... (White Chocolate And Honeyco... @ Made In Belfast) foodspotting.com/reviews/5107079 2 years ago

La Cuisine de Fabien su Facebook

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: