19
Nov
09

Marmellata di pere e cioccolato

Quando ho visto questa ricetta sul blog di Leonor la scorsa settimana me ne sono innamorato all’istante! Tempo un giorno ero già andato a comprare tutti gli ingredienti e nel week-end mi sono messo a prepararla. Mentre stavo pastorizzando i vasetti poi sono entrato su Facebook per raccogliere qualche impressione a caldo e qualcun altro si è entusiasmato allo stesso modo, tanto da pensare di prepararla per fare qualche pensierino natalizio… E quindi ecco che questa ricetta passa avanti alle altre due che avevo già in mente di pubblicare, così posso soddisfare tutte le vostre curiosità!
Sempre su Facebook, c’è chi ha suggerito di sostituire le pere con i lamponi (abbinamento testato da Genny) e davvero penso si possa partire da quest’idea per sperimentare tante altre golosissime ricette: con i mirtilli, le arance, i fichi… Anzi, a questo proposito vi invito ancora una volta a registrarvi come fan così da partecipare alle discussioni ed inviare commenti e suggerimenti: è un modo anche più immediato di rimanere in contatto (e oltretutto lì accetto tutti, cosa che invece non accade se mi chiedete l’amicizia e io non ho idea di chi siate) e vedo che molte persone preferiscono quel tipo di partecipazione rispetto al commento alla ricetta direttamente qui sul blog. Oltretutto da lunedì c’è pure la chicca in più: il sommelier informatico Andrea Gori mi ha intervistato durante la presentazione del libro di Cavoletto, per cui avete anche l’opportunità di vedere chi sono realmente (e di sentire quanto non riesco a tenere nascosta la mia fiorentinità) in un breve video che è stato caricato anche su YouTube… vi consiglio però di guardare il filmato lontano dai pasti e di mettere a letto i bambini prima della visione.😉
Detto questo, passiamo a vedere ‘sta ricetta…

  • 1kg di pere Abate
  • 625gr di zucchero
  • il succo di 1/2 limone
  • il succo e la scorza grattugiata di un’arancia
  • 1/2 stecca di cannella
  • 250gr di buon cioccolato fondente, 80-85%

Da fare il giorno precedente:
Tagliate le pere in pezzetti piuttosto piccoli (la grandezza dipende da quanto volete che si senta la sua presenza nella marmellata) e mettetele in un tegame con lo zucchero, il succo dei due agrumi, la scorza d’arancia e la cannella. A fuoco dolce, portate ad ebollizione e cuocete per altri 5 minuti da quando inizia a bollire. Togliete il tegame dal fuoco ed incorporate il cioccolato spezzettato, mescolando bene fino a farlo sciogliere completamente.
Lasciate raffreddare e ponete in frigorifero per tutta la notte coperto con pellicola trasparente per alimenti.
Al mattino:
Togliete il tegame dal frigo e rimettelo sul fuoco, basso, portandolo di nuovo lentamente ad ebollizione e lasciando cuocere per altri 40-45 minuti (se avete un termometro per cibi, dovrebbe raggiungere i 105°C). Se ce n’è bisogno, rimuovete con un mestolo l’eventuale schiumina che potrebbe formarsi sulla superficie durante la cottura.
Trascorso questo tempo la marmellata dovrebbe essere sufficientemente densa (in ogni caso si compatta ancora un po’ stando in frigo nei giorni successivi), quindi versatela immediatamente in vasetti sterilizzati (ma non fino all’orlo) e chiudete con un tappo ermetico.
Per sigillare i vasetti, e quindi conservare la marmellata a lungo, avvolgeteli in un canovaccio e poneteli in un pentolone coprendoli con acqua fino a 5 centimetri sopra al loro tappo. Fate bollire l’acqua per 10 minuti e i vasetti dovrebbero essere pronti.

Il primo vasetto mi è durato solo due giorni!🙂


32 Responses to “Marmellata di pere e cioccolato”


  1. 19/11/2009 alle 10:06 am

    eccolo!aspettavo il post…allora via si parte a marmellatare e cioccolare!:D

  2. 19/11/2009 alle 10:22 am

    Che bella ricetta!!! Un modo nuovo di far mangiare la marmellata ai miei figli che, purtroppo, non la amano!!! La copio e la faccio subito!

  3. 19/11/2009 alle 12:26 pm

    Che golosità! da copiare all’istante!

  4. 19/11/2009 alle 2:34 pm

    caro fabien e questa la segno al volo deve essere divina!!!!poi come dici tu perfetta per natale quindi come non provarla?????bacioni imma
    p.s. quanti vasetti ne vengono fuori con al tua ricetta????

  5. 19/11/2009 alle 2:48 pm

    @Imma… 3 vasetti da 25cl pieni e uno più piccolo (quello in foto). Considera che ho fatto taaaaanti assaggini tra un passaggio e l’altro quindi forse ne viene anche un po’ di più🙂

  6. 19/11/2009 alle 3:01 pm

    cavoli, deve essere buonissima! ci vuole un po’ di organizzazione (dote che mi manca), ma senz’altro si fa un figurone a regalarla a natale

  7. 7 federica
    19/11/2009 alle 3:42 pm

    Grazie per la ricetta!!!!
    non vedo l’ora di prepararla…e di gustarla ovvio!!

  8. 8 clemmy
    19/11/2009 alle 8:55 pm

    ciao fabien, ti leggo spesso e le tue ricette E FOTO sono favolose!
    in qs periodo sono in vena di sperimentare tutte le splendide marmellate di christiane ferber e qs ricetta ricalca le sue pere alla belle helene, che sono in procinto di fare (insieme alle pere e marrons glaces)!!anche lei propone “lamponi e cioccolato” e “arance e cioccolato”….mmmmmmm che bontà

  9. 9 clemmy
    19/11/2009 alle 8:56 pm

    ah si, dimenticavo che ho una cassetta di circa 70 barattoli di marmellate ferber etichettate e infiocchettate per Natale!quale miglior regalo??!!

  10. 20/11/2009 alle 1:59 am

    Ommadonna, ho visto la lunghissima lista delle marmellate di Christine! Che bontà!
    Appena posso ne provo qualcuna🙂
    grazie.

  11. 11 rossella
    21/11/2009 alle 5:50 pm

    ciao Fabien…complimenti per il tuo blog🙂 davvero originale!
    (arrivo dal wall di Sigrid…mi aveva incuriosito il tuo intervento)
    Rossella

  12. 21/11/2009 alle 8:49 pm

    Benvenuta Rossella!!!
    E grazie!😉

  13. 13 lafinestradistefania
    22/11/2009 alle 11:19 am

    Fabien…davvero buona…slurp….
    Curiosità ma te con i pomi o cachi o diosperi cosa ci faresti?
    Illuminaci…..sempre che ti piacciano!!!!!!!!!!! ;-))

  14. 22/11/2009 alle 2:58 pm

    @Stefania… non è che ne vada pazzo, ma proprio l’altro ieri ho assaggiato un dolce con il diospero che mi piacerebbe provare a rifare. Magari a breve ci provo😉

  15. 23/11/2009 alle 8:48 am

    Ciao, è partito il mio primo contest🙂
    Se ti va di partecipare passa da me a vedere di che si tratta ^_^

  16. 27/11/2009 alle 12:26 pm

    questa è assolutamente da rubare!🙂

  17. 29/11/2009 alle 6:04 pm

    Wow! Il connubio pere e cioccolato è sempre strepitoso…un genio chiunque lo abbia inventato!

  18. 18 chiaretta
    15/12/2009 alle 8:58 am

    buona, buona, buonissima!!!ho fatto già i primi 12 vasetti…tutti pronti per essere regalati a natale!!! 🙂

  19. 15/12/2009 alle 9:44 am

    @Chiaretta… bravaaaaaaaaaaaaaaaa!!!😀

  20. 20 Vanessa
    01/04/2010 alle 11:18 pm

    salve… questa ricetta è meravigliosa e vorrei provarla anche io, ma mi chiedevo se fosse realmente necessario il periodo di tempo che si deve lasciar passare prima di finire la cottura e se sì perchè… grazie mille e complimenti per questo bellissimo blog Vanessa

  21. 01/04/2010 alle 11:52 pm

    @Vanessa… non saprei spiegarti i processi chimici che avvengono, ma sono sicuramente 2-3 quelli che ci interessano qui. Prima di tutto l’operazione che effettuiamo una volta aggiunto il cioccolato ricorda molto da vicino il temperaggio, quindi in pratica tutto questo ci restituisce un colore lucido ed uniforme di tutta quanta la marmellata. Seconda cosa, esattamente come avviene per l’impasto delle crèpes, la fase di riposo aiuta l’amalgama dei prodotti e in questo caso abbiamo in particolare i cristalli degli zuccheri di pere e cioccolato che devono unirsi. Terzo, il periodo di pausa porta la marmellata a compattarsi di più: se tu la lasciassi sul fuoco ad oltranza perderesti moltissima acqua prima di riuscire ad addensarla ed avresti un prodotto inferiore per quanto detto prima ma anche in minore quantità (e forse rischieresti perfino di bruciarla), invece ripartendo dopo la pausa da un prodotto più compatto in cui parte dell’acqua è stata anche assorbita dagli altri ingredienti il risultato ne risente senz’altro positivamente.
    Tutto questo però solo perché qui entra in campo il cioccolato. Nelle marmellate tradizionali dove gli elementi principali sono l’acqua e gli zuccheri la procedura è assai meno laboriosa.

  22. 22 Vanessa
    06/04/2010 alle 10:19 pm

    molte molte grazie… sei stato davvero esauriente e chiaro! Vanessa

  23. 13/08/2010 alle 8:21 pm

    No!!! questa poi!! grandiosa!!! oh mamma! è da fare……

  24. 24 Gemma
    08/11/2010 alle 12:06 pm

    Anch’io ho inziato la produzione per i regali di Natale 2010! Grazie per questa e altre gustosissime ricette

  25. 25 Michi
    22/09/2011 alle 8:40 pm

    Quest’anno sono ispiratissima dalle marmellate. Ho trovato la tua e mi è sembrata una delizia. Grazie! Sono al primo step! Domani mattina invaso! Ciao, Michi

  26. 22/09/2011 alle 10:46 pm

    vai vai Michi, sentirai che bontà!😀

  27. 06/10/2011 alle 3:07 pm

    bel blog complimenti! …e che bella questa confettura!
    Se ne hai voglia passa a trovarmi!
    Ciao ciao

  28. 04/01/2012 alle 6:28 pm

    Complimenti per la ricetta: l’ho provata tempo fa (ma sostituendo la metà dello zucchero con quello di canna) ed è ottima. La voglio rifare, ma aggiungendo rum. Poi l’ho rifatta a Natale con le banane al posto delle pere!

  29. 29 Flavia
    03/08/2012 alle 4:51 pm

    Notevole… la sto provando: sono in fase di raffreddamento. Purtroppo però ho trovato solo cioccolato 71%, andrà bene? E come mai va eliminata la schiuma? Curiosa di esplorare tutto il tuo blog…

  30. 03/08/2012 alle 6:10 pm

    @Flavia… a me non è capitato, ma la schiumina può formarsi o meno a seconda della quantità di grassi (burro) nel cioccolato. Se il tuo è al 71% può darsi che ti si formi come no. Ad ogni modo non è un passaggio fondamentale.😉
    Ciaooooooooo


Comments are currently closed.

Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

  • Circa 4 anni senza pubblicare alcuna ricetta, eppure ancora oggi 120 persone sono venute a visitare il blog...... fb.me/3T3TJPa6i 1 year ago
  • OK, sono stato definitivamente assimilato: dolce inglese per Capodanno! Baileys Trifle. Potrei pure farci un post... ;) 1 year ago
  • Can you eat amazing food in Belfast? Yes, you can! 3 places out... (White Chocolate And Honeyco... @ Made In Belfast) foodspotting.com/reviews/5107079 2 years ago

La Cuisine de Fabien su Facebook

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: