10
Mar
10

Torta al cocco con cioccolato e menta

Prosegue il viaggio attraverso le erbe aromatiche di GliAromi e quest’oggi ci soffermiamo sulla menta… Ne ho ricevute di due tipi: la menta piperita e una curiosa menta bergamotto dalle foglie tendenti al rosso che abbiamo utilizzato con successo all’interno di tè e tisane (ma si può fare anche il latte al bergamotto con questo tipo di menta lasciando in infusione per qualche minuto nel latte caldo un cucchiaino di foglie secche e qualche foglia fresca: è ottimo per il mal di gola o semplicemente come rilassante).
Per il dolce di oggi, che ho spudoratamente copiato da Erbe in Cucina (ve l’avevo detto che Graziana è stata mia inconsapevole ispiratrice per queste ricette con le erbe), ho utilizzato menta piperita in abbondanza per dare una piacevolissima sensazione di freschezza ad una torta che, devo proprio dirvelo, mi è piaciuta tanto tanto tanto tanto…


Purtroppo ho avuto poco occhio per le dimensioni ed ho usato una teglia un po’ troppo larga per cui la torta mi è uscita appena un po’ bassina; tra i 20 e i 24cm di diametro dovrebbe essere l’ideale. Intendiamoci: era buonissima anche così, ma probabilmente un po’ più alta è ancora meglio.
Avevo anche pensato di preparare una glassa al cioccolato per coprirla, ma quando l’ho tirata fuori dal forno emanava un profumo così intenso che non sono riuscito a resistere e ho dovuto subito mangiarne una bella fettona. Se invece voi avrete tempo e voglia di provare con la glassa, poi magari fatemi sapere…

  • 125gr di farina di cocco
  • 100gr di cioccolato fondente
  • 100gr di burro
  • 160gr di zucchero
  • 125gr di farina 0 (Graziana ha usato la 00 ma io preferisco una farina più grezza per queste torte un po’ rustiche)
  • 100ml di latte
  • 2 uova (albumi e tuorli separati)
  • 7gr di lievito in polvere per dolci
  • 10-12 foglioline di menta

La preparazione è facile e veloce… Fate ammorbidire il burro passandolo appena qualche secondo sulla fiamma (in un pentolino, ovviamente… deve essere fuso ma non “cotto”) e quindi unitelo in una ciotola a tuorli e zucchero, sbattendo poi energicamente il tutto fino ad ottenere una crema liscia. Aggiungete le due farine, il latte ed il lievito e amalgamate bene.
Montate gli albumi a neve ferma e incorporateli agli altri ingredienti, mescolando con un mestolo di legno con il classico movimento dal basso verso l’alto.
Tritate con un robot da cucina il cioccolato e la menta insieme, dando semplicemente dei piccoli colpetti (se fate girare troppo le lame si genera calore e il cioccolato si scioglie) e unite anche questi all’impasto.
Versate nella teglia imburrata e infornate a 180°C per circa 40 minuti.

Irresistibile!


14 Responses to “Torta al cocco con cioccolato e menta”


  1. 10/03/2010 alle 10:47 am

    Peccato averla troppo distante quell’azienda, ha una varietà di aromatiche favolosa… non so se spediscono qui al nord!
    cmq torta meravigliosa… menta e cioccolato è un binomio che mi piace molto, penso che il tocco di cocco ci stia bene!

    terry

  2. 10/03/2010 alle 10:57 am

    @Terry… credo che spediscano in tutta Italia (almeno fino a Firenze ci sono arrivati…).
    però ti conviene organizzarti con altre persone perché c’è una spesa minima (mi pare 50 euro) che equivale davvero ad un sacco di erbe per cui o fai essiccare quelle che ti avanzano oppure le condividi con qualcuno

  3. 10/03/2010 alle 12:51 pm

    dev’essere troppo buona questa torta! vado a dare un’occhiata al sito Gli Aromi!

  4. 10/03/2010 alle 1:28 pm

    mio marito mi dice sempre…o meglio, quando preparo qualcosa di suo gusto: sei una donna da sposare!!!, é quello che mi viene in mente sempre quando entro nel tuo blog di dirti…ora dopo questa meraviglia che devo dire?…peccato che non ti conosco personalmente!!!

    La faccio assolutissimamente🙂

    Quell’azienda mi interessa molto vado a darci un’occhiatina😉

  5. 5 Ely
    10/03/2010 alle 1:33 pm

    ch meraviglia, tutte queste erbe mi stuzzicano parecchio e stai sperimentando davvero delle ricette deliziose! come questa🙂 ciao Ely

  6. 10/03/2010 alle 9:46 pm

    Anche io preferisco farine più grezze in certi casi, questa torta è splendida, quando proverò a farla ne farò una parte con glassa ed una senza😀

  7. 11/03/2010 alle 3:22 pm

    Davvero buona e golosa…ottima idea, da provare…complimenti, Luciana

  8. 12/03/2010 alle 12:58 pm

    Sono felice di avere ispirato questo ‘viaggio tra le erbe’, è un mondo veramente tutto da scoprire!
    Complimenti per il look della torta, mi fa venire voglia di rifarla immediatamente!

  9. 12/03/2010 alle 1:11 pm

    @Graziana… complimenti a te per tutte le tue fantastiche ricette (e per la galleria di peperoncini!)😀

  10. 10 Lilli
    15/03/2010 alle 10:00 am

    Davvero buonissima!! L’ho fatta ieri! Se posso vorrei chiedere un consiglio, l’impasto, prima di aggiungere l’albume montato a neve, deve essere morbido? A me non si staccava dalla frusta e ho dovuto aggiungere del latte. Poi miracolo dei miracoli si è cotta in 30 minuti e non 40, può essere perchè il forno è ventilato? Io non sono una grande cuoca, ma le tue ricette mi han sempre spronato a provare e a migliorare…e ho sempre fatto bella figura! Grazie!!!!

  11. 15/03/2010 alle 10:12 am

    @Lilli… sì l’impasto è abbastanza morbido è liscio, l’unica parte un po’ “ruvida” è la farina di cocco. La variabile in questi casi è quasi sempre la farina: a seconda del contenuto di glutine risulta più o meno forte e necessita di diversa quantità di liquidi. Farine dello stesso tipo ma di produttori diversi possono avere grandi differenze.
    Per il forno, è sempre bene conoscere alla perfezione il proprio perché anche in questo caso, ognuno ha le sue peculiari caratteristiche (il mio per esempio che scalda molto lo tengo sempre almeno a 10°C meno di quanto indicato). L’importante è il risultato😉
    Grazie a te per la fiducia😀

  12. 12 Santiago
    03/03/2012 alle 5:50 pm

    Ciao, complimenti per il blog!
    Ho fatto la tua torta, ed è venuta molto buona ma è davvero bassissima, alta la punta di un mignolo! Mi è sembrato che si fosse abbassata a metà cottura e non capisco il perché. Quando ho visto che si era abbassata ho velocizzato la cottura, riducendo il tempo e quindi si è cotta in 30 minuti, anche perché i bordi iniziavano a staccarsi e la crosta era un pochino più oscura di quella della foto. Avresti qualche idea sulla causa? Premetto che non sono un grande cuoco! Grazie🙂

  13. 03/03/2012 alle 8:11 pm

    @Santiago… mi dispiace un sacco per la torta, peccato che sia venuta così bassa. Le ragioni potrebbero essere nelle dimensioni della teglia (anch’io ne ho usata una che si è rivelata troppo larga) oppure negli ingredienti (per esempio nel tipo di lievito oppure nella parte in cui sbatti insieme uova e zucchero perché il tutto deve essere parecchio spumoso)… non ti resta che riprovare, visto che ti è piaciuta così tanto😀


Comments are currently closed.

Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

  • Circa 4 anni senza pubblicare alcuna ricetta, eppure ancora oggi 120 persone sono venute a visitare il blog...... fb.me/3T3TJPa6i 1 year ago
  • OK, sono stato definitivamente assimilato: dolce inglese per Capodanno! Baileys Trifle. Potrei pure farci un post... ;) 1 year ago
  • Can you eat amazing food in Belfast? Yes, you can! 3 places out... (White Chocolate And Honeyco... @ Made In Belfast) foodspotting.com/reviews/5107079 2 years ago

La Cuisine de Fabien su Facebook

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: