15
Lug
10

Streusel

Streusel

Più correttamente, il nome dovrebbe essere Pflaumen-Streuselkuchen visto che si tratta di una versione con le susine… La Streuselkuchen è una classica torta tedesca, Sassone per la precisione, a base di frutta di stagione e di uno strato di “streusel” (letteralmente, “spolverizzare”), ovvero di un composto di briciole in tutto e per tutto simile a quello dei crumble che tanto vanno di moda in questo periodo su riviste e blog. In pratica un crumble-cake!
Il fatto è che dall’ultima spesa al GAS mi sono ritrovato in casa una quantità enorme di susine e siccome qualcuna era già piuttosto matura ho cercato un modo per utilizzarne un bel po’ in un dolce. E che dolce!

Come ho scritto in apertura, in realtà questo è un dolce che si presta ad essere preparato con qualsiasi tipo di frutta (che so: mele, fragole, fichi, ananas, pesche, ecc.) ma in giro ho visto anche versioni con crema di caffè o addirittura la golosissima Nutella. Insomma, una volta preparata la base lievitata e le briciole di copertura, potete davvero sbizzarrirvi secondo la vostra fantasia.
Per la base di pasta lievitata sono partito dalla ricetta di Sigrid (che, da brava belga, di questi impasti se ne intende) facendo poi tutte le mie modifiche del caso, anche in base al fatto che avevo alcuni ingredienti da usare per forza perché giacevano dimenticati in dispensa da troppo tempo… E come tocco finale, l’ormai immancabile timo-limone!
Una piccola raccomandazione: è bene munirvi di una teglia con i bordi piuttosto alti perché nel forno questo dolce gonfia, gonfia, gonfia…😀
Per una teglia rotonda di 27cm di diametro:

  • 500gr di frutta (già privata di eventuali bucce, semi, noccioli…), nel mio caso susine gialle e rosse
  • 450gr di farina 0 (300+150)
  • 125ml di latte
  • 40gr di burro a temperatura ambiente
  • 110gr di burro freddo
  • 130gr di zucchero semolato (30+100)
  • 1 uovo intero
  • 20gr di lievito di birra
  • il succo di 1 limone
  • qualche goccia di essenza di limone
  • 3 cucchiai di cocco essiccato grattugiato
  • 1 cucchiaio di zucchero vanigliato
  • 40gr di nocciole, sbriciolate grossolanamente
  • qualche rametto di timo-limone
  • 1 pizzico di sale

Iniziamo con il preparare la base lievitata… Mescolate insieme 300gr di farina, 30 di zucchero, il sale, l’uovo, ed il burro a temperatura ambiente. Sciogliete il lievito nel latte intiepidito ed incorporatelo nell’impasto. Infine, aggiungete qualche goccia di essenza di limone. Lavorate il tutto per qualche minuto, preferibilmente con un’impastatrice o con l’attrezzo apposito della frusta elettrica, per far incorporare aria e garantire un risultato molto soffice poi coprite con un panno e lasciate lievitare per almeno mezz’ora. Non è necessario che raddoppi di volume, ma assicuratevi che l’impasto sia comunque gonfiato un po’ prima di usarlo.
A questo punto preparate lo streusel mescolando con le dita il burro freddo tagliato a cubetti, 150gr di farina, 100 di zucchero ed il cucchiaio di zucchero vanigliato. Non lavorate troppo l’impasto perché non dovete ottenere una pasta sablée ma vi basta che si creino le briciole con cui spolverare la torta. Conservate in frigo fino al momento di usarle.
Terzo step, la frutta. Tagliatela piuttosto finemente a spicchi, fette o rondelle (dipende un po’ da cosa usate)… le susine le ho tagliate tutte in 6-8 spicchi.
Appena la base sarà gonfiata abbastanza, rivestite una teglia con della carta da forno e versate dentro l’impasto aiutandovi con le mani o una spatola in silicone per ricoprire interamente il fondo della teglia in uno strato dallo spessore il più possibile uniforme. Coprite tutta la base con la frutta tagliata senza lasciare spazi vuoti e fatela aderire bene premendo leggermente con il palmo della mano. Distribuite sulla frutta il cocco grattugiato ed il succo di limone (se vi pare che la vostra frutta sia ancora leggermente acerba aggiungete anche uno o due cucchiai di zucchero).
Adesso è arrivato il momento dello streusel: toglietelo dal frigorifero e distribuitelo su tutta la superficie del dolce. Completate con le nocciole sbriciolate e qualche foglia di timo limone e infornate a 170°C per una buona mezz’ora finché la torta sarà ben lievitata e leggermente dorata (se vedete che le nocciole tendono a sbruciacchiarsi, coprite con dell’alluminio fino a pochi minuti dal termine).

Servitela a temperatura ambiente, magari accompagnata con zabaione, gelato o crema inglese (come suggerito anche da Sigrid).


16 Responses to “Streusel”


  1. 1 MMM
    15/07/2010 alle 1:23 pm

    che delizia!! non l’ho mai provato e mi inuriosisce molto!
    se ti va passa a trovarci su
    http://www.modemuffins.blogspot.com

  2. 15/07/2010 alle 1:31 pm

    Sembra davvero ottimo, non l’ho mai provato e voglio recuperare al più presto!
    Lisa

  3. 15/07/2010 alle 5:01 pm

    quando abitavo a Monaco ero perseguitata da queste torte!!! buone!!!
    Lo sreußel lo preparo spesso e lo conservo in congelatore. In alcuni corsi di pasticceria, i vari pasticceri consigliavano di prepararne di vari tipi e da tenere in congelatore sempre pronti all’uso. Avevo fatto una torta simile alla tua tempo fa….manco a dirlo, sparita in un attimo!!

  4. 15/07/2010 alle 7:30 pm

    in effetti, niente male l’idea di congelarne qualche sacchetto, magari variando la composizione delle briciole… soprattutto adesso che ho più frutta del solito e posso fare tanti di questi dolcetti…😉

  5. 15/07/2010 alle 9:29 pm

    mi piace il tuo approccio tipo ‘ho fatto delle modifiche perché avevo altra roba da fare fuori’🙂
    vorrei possedere la stessa padronanza, acc!
    epperò mi applico eh?! e una sbirciatina regolare qui da te mi è senz’altro di lezione.

  6. 16/07/2010 alle 12:20 am

    Il tipo di dolce che mi fa sognare l’inverno…

    Anche io cerco di tenere un po’ di streusel o crumble sempre in congelatore ma mi sparisce troppo velocemente per poter metterlo via..

  7. 16/07/2010 alle 8:12 am

    ha un aspetto davvero invitante,mi incuriosisce moltissimo mi sa che questo fine settimana lo provo!!baci imma

  8. 21/07/2010 alle 8:18 pm

    La foto è altamente invitante Fabien e mi piace un sacco l’aggiunta del timo limone (che adoro).
    Proverò anche questa base lievitata la prossima volta, sono certa che non mi deluderà🙂

  9. 26/07/2010 alle 9:17 am

    anche io ho tanta frutta da smaltire, e un dolce così ci starebbe proprio.

  10. 13/08/2010 alle 8:08 pm

    Dall’aspetto è molto invitante!

  11. 27/08/2010 alle 1:39 pm

    PERFECTO, parfait ça me plait beaucoup et c’est une belle idée de gourmandise sucrée
    Je te souhaite une belle après midi
    Valérie

  12. 06/09/2010 alle 2:15 pm

    fatta anch’io!
    ma quant’è buona!
    hai un bellissimo blog, mi dispiace di averti scoperto quando ormai hai deciso di chiudere.😦

  13. 28/10/2010 alle 10:15 pm

    E’ meraviglioso questo Pflaumen-Streuselkuchen!! Devo assolutamente provarlo!! Io sono ferma ancora Crumble…😉
    Anche a me capita, ogni tanto, con la spesa al GAS di esagerare con i quantitativi del fresco..che poi in quattro e quattrotto devi finire…..prima che sia troppo tardi ;)…All’inizio è stato un pò complicato adeguarsi a questo tipo di “spesa” ma adesso ho imparato.
    P.S.: Cos’è il Timo-limone???

  14. 28/10/2010 alle 10:19 pm

    @Fuoridizucca… Il timo-limone è una varietà di timo dal forte sentore di limone😉
    Lo puoi vedere bene qui: http://www.agraria.org/coltivazionierbacee/aromatiche/timomaggiore.htm

  15. 29/03/2011 alle 1:07 pm

    Fantastica questa torta. Il mese scorso ho copiato proprio la tua ricetta e ho provato a farla per il compleanno di mia sorella, con alcune variazioni sul tema. E’ stato un vero successone. Presto pubblicherò la torta sul mio blog, ovviamente linkando alla versione originale😉
    Ciao e grazie della ricetta!!! Meg


Comments are currently closed.

Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

  • Circa 4 anni senza pubblicare alcuna ricetta, eppure ancora oggi 120 persone sono venute a visitare il blog...... fb.me/3T3TJPa6i 1 year ago
  • OK, sono stato definitivamente assimilato: dolce inglese per Capodanno! Baileys Trifle. Potrei pure farci un post... ;) 1 year ago
  • Can you eat amazing food in Belfast? Yes, you can! 3 places out... (White Chocolate And Honeyco... @ Made In Belfast) foodspotting.com/reviews/5107079 2 years ago

La Cuisine de Fabien su Facebook

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: