Posts Tagged ‘cous-cous

18
Dic
06

Rotolo di Baklava con crema di cous-cous all’ananas e zenzero e bigné d’ananas

Tribe di Dicembre 2006

Ed ecco finalmente che Tribe se ne esce con il numero di dicembre e le ricette dei vostri blogger preferiti! 🙂
Cenzina, Piperita, Petula, Peggy e me (unico maschietto del gruppo): Tribe ha chiamato a raccolta alcuni dei più ghiotti blogger di cucina, gastronomia, cultura alimentare del web (italiani e stranieri) e li ha invitati a creare un menù natalizio per i lettori… Così recita la pagina della rubrica di cucina “Tequila Sunrise” ed io non posso che essere felicissimo di aver partecipato e di essere in così buona compagnia! A giorni dovrebbe arrivarmi a casa copia della rivista che avrà ovviamente un posto d’onore tra le mie raccolte culinarie e speriamo di riscuotere un discreto successo perché mi piacerebbe avere di nuovo un’occasione del genere…
Tra l’altro, giusto oggi, su Cavolettodibruxelles c’è pure un mini-concorso dedicato al risotto (c’è tempo per votare fino a mercoledì a mezzanotte, quindi affrettatevi!) al quale ho partecipato con una delle prime ricette che sono state pubblicate su questo blog ovvero il risotto di asparagi con riduzione di fragole e aceto balsamico. Ai due vincitori verrà regalata una copia del libro “Cucinare in un istante” di Donna Hay e io sono ovviamente qui a chiedervi di votare per me (soprattutto se siete amici miei e aspettate di essere invitati a cena a casa mia… sarà data la precedenza a chi mi avrà votato, hehehe) anche perché poi potrei approfittare delle ricette del libro per prepararvi chissà quali manicaretti…

Ma torniamo alla ricetta pubblicata su Tribe. Ho aspettato fino ad oggi per inserirla nel blog perché non mi pareva certo carino guastare la sorpresa ai lettori (a proposito, se siete giunti qui perché avete letto la rivista e non eravate ancora miei frequentatori… GRAZIE DI ESSERE QUI!), ma ora è di dominio pubblico e quindi non ci vedo nulla di male a pubblicarla…

1. Rotolo di Baklava

  • 2 fogli di pasta fillo
  • 120gr di frutta secca mista (noci, pistacchi, nocciole…)
  • 60gr di miele
  • burro fuso e cannella

Stendere la pasta fillo e spennellare col burro fuso dopodiché sovrapporre i fogli in modo da formare un doppio strato. Sminuzzare la frutta secca e mescolare bene con il miele, quindi profumare con la cannella. Porre il tutto sulla pasta e arrotolarla.
Cuocere in forno a 180°C per 15 minuti. Tagliare in quattro pezzi e servire (se poi avete un forno piccolo tagliate prima di infornare).

2. Crema di cous-cous all’ananas e zenzero con bigné d’ananas

  • – fase1:
  • 250gr di succo d’ananas
  • 10gr di rhum
  • 10gr di fecola di patate
  • 50gr di zucchero
  • – fase 2:
  • 350gr di latte
  • 120gr di zucchero
  • 70gr di semola
  • 3gr di zenzero in polvere
  • 50gr di panna da montare
  • – fase 3:
  • 1 uovo
  • 100gr di acqua gelata
  • 200gr di farina
  • 2 cubetti di ghiaccio
  • 4 fette di ananas
  • 5gr di rhum
  • 20gr di zucchero

– fase 1: In un pentolino portare a ebollizione il succo d’ananas, il rhum e lo zucchero. Quindi legare il tutto con la fecola.
– fase 2: Far bollire il latte con lo zucchero e lo zenzero (potete usare anche quello fresco a fettine, poi però ricordatevi di passare al colino per toglierlo prima del prossimo passaggio). Aggiungere quindi la semola e cuocerla, sempre mescolando, per circa 5 minuti. Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare e, una volta fredda, incorporare la panna.
– fase 3: Preparate la pastella sbattendo l’uovo con l’acqua gelata e incorporando la farina, poi lo zucchero e infine i cubetti di ghiaccio. Tagliare a metà le fette di ananas (in modo da avere delle mezzelune) e farle marinare nel rhum. Al momento di servire, immergere l’ananas nella pastella e friggerlo in olio bollente a 170°C per un paio di minuti.
Comporre la crema versando in una coppetta le preparazioni nell’ordine in cui sono state presentate: salsa, cous-cous e infine bigné.

Ad essere sincero, credo che la ricetta sarebbe venuta meglio (non fraintendete, è davvero buona) se al posto dell’ananas avessi usato le arance… purtroppo al momento di preparare la ricetta ancora non si trovavano… Quasi quasi per Natale ci provo così poi vi so dire…
E adesso tutti in edicola! Vi aspettano le ricette delle mie amiche di blog… E non dimenticate di votare il mio risotto

20
Ago
06

Rotoli di salmone con cous-cous al lime e zucchine in salsa al pepe rosa

Rotolini di salmone

Una cosa rara nel mio blog sono le ricette in cui non vi sia cottura. Nonostante le temperature siano appena un po’ scese sentivo comunque il bisogno di qualcosa di fresco, ma soprattutto avevo la necessità di fare qualche test prima di partecipare con una mia ricetta alla nona edizione dello speciale di Blog Appétit. Gli esperimenti sono andati a buon fine e quindi nella ricetta del 23 dovrei riuscire a fare la mia bella figura in concorso anche se questo vorrà dire pubblicare di seguito due piatti abbastanza simili tra loro… Vabbè, l’importante è il risultato (e con tutte le mie scuse ai cari amici vegetariani, che tornerò ad accontentare quanto prima).

  • 100g di carpaccio di salmone in una sola fetta
  • 2 zucchine medie
  • mezza tazza di cous-cous
  • il succo di 3 lime (2+1)
  • 4 cucchiai d’olio
  • foglie di menta
  • burro, sale, pepe e bacche di pepe rosa

Tagliate a julienne molto sottile le zucchine e mettetele in una ciotola. Spremete i lime e usate il succo di due di essi per fare un’emulsione con l’olio, la menta, il sale e il pepe. Condite le zucchine, coprite con pellicola trasparente e mettete a riposare per almeno mezz’ora in frigorifero. Con il succo del terzo lime fate marinare per lo stesso tempo la fetta di salmone.
Mettete il cous-cous in una ciotola e copritelo con acqua bollente (che il cous-cous dovrà assorbire per raddoppiare di volume).
Trascorsa la mezz’ora unite le zucchine marinate al cous-cous e mescolate per insaporire. Adagiate sulla fetta di salmone e arrotolate, quindi tagliate il “salsicciotto” in 3 tronconi e disponeteli sul piatto. In un pentolino fate fondere una noce di burro con un cucchiaino di pepe rosa che avrete schiacciato col dorso di una lama di coltello… Versate sui rotoli e servite.

04
Ago
06

Cous-cous ai fagioli e peperoni

Cous-Cous ai fagioli e peperoni

Non so se questo sarà l’ultimo post prima di tornare in vacanza (tutta la prossima settimana), certo è che al ritmo con cui sono andato ultimamente con le pubblicazioni dovreste avere un bel po’ da leggere anche in mia assenza, hehe…
Da quando siamo tornati dall’Egitto mi è presa un po’ la fissa per la cucina etnica, senza aver però trovato finora un’occasione per preparare qualcosina di buono e al tempo stesso adatto al clima. Oggi per fortuna le temperature si sono un po’ abbassate, complice la pioggia che si è abbattuta nelle vicinanze e quindi ho potuto preparare qualcosina di un po’ più caldo… Vabbè, a dire il vero i fagioli li ha preparati la mia ragazza un po’ prima…
La ricetta è tratta da uno degli ultimi libri che ho acquistato sulla cucina araba (anche se a dire il vero gli ingredienti fanno pensare più a qualcosa di messicano), ricetta che è stata un po’ personalizzata in corso d’opera ma che ha mantenuto il tocco etnico dell’originale… Ricordatevi che è per due…

  • 150g di cous-cous
  • 80g di fagioli rossi
  • 1/2 cipolla
  • 1 peperone giallo
  • prezzemolo
  • spezie, sale, pepe e olio

Il giorno prima mettete in ammollo i fagioli rossi con una puntina di bicarbonato. Il giorno della ricetta lessateli e teneteli da parte.
Affettate sottilmente la cipolla e tagliate a striscioline il peperone. Versateli entrambi in un tegame con olio e fateli rosolare a fuoco vivace per qualche minuto, variabile a seconda dello spessore delle striscioline di peperone. A cottura quasi ultimata unite il cous-cous e tostatelo per 2-3 minuti quindi salate, pepate e aggiungete le spezie (zenzero e peperoncino provenienti dall’Egitto sono stati la nostra scelta); coprite con acqua bollente (circa 1/2 litro).
Mantenendo il tegame sul fuoco, fate gonfiare il cous-cous fino al completo assorbimento dell’acqua rigirandolo di tanto in tanto. Al termine aggiungete i fagioli lessati, lasciate insaporire e servite.

L’abbinamento mi aveva incuriosito parecchio e devo dire che si è rivelato particolarmente azzeccato. Un’aggiunta di un filo d’olio a crudo al momento di servire è servita ad esaltare il sapore e a rendere il piatto ancora migliore.




Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare