Posts Tagged ‘fecola

12
Apr
07

Torta con i pinoli alla ligure

Torta con i pinoli

Per prima cosa un grazie a tutti quelli che hanno votato la mia foto per la pubblicazione su JPG magazine, speriamo vada in porto. Per chi non l’avesse vista, era in un box nella colonna di destra che adesso ho tolto per non rompervi troppo le scatole ora che il concorso è finito… Del resto qui si parla di cucina e quindi andiamo con il post della ricetta di oggi.
Ora che ho scoperto l’esistenza del Club Sale&Pepe Forever sono ancora più tentato di sperimentare le ricette della rivista e pubblicarle sul blog! Casualmente si tratta un’altra volta di un dolce… Vabbè, non è così casuale: siccome non ero proprio una cima con i dolci, l’aver scoperto che con le indicazioni di Sale&Pepe le cose mi riescono decisamente bene mi spinge a riprovare ogni volta. È vero che vado abbastanza sul sicuro perché scelgo preparazioni piuttosto semplici, come in questo caso, però poi alla fine il risultato è delizioso quindi ben venga la semplicità e ben vengano questi dolci!
Oltretutto questa ricetta è stata proposta da un vero chef, quindi come potevo non avere successo?

  • 200gr di burro
  • 200gr di zucchero semolato
  • 150gr di farina
  • 50gr di fecola
  • 150gr di pinoli
  • 4 uova
  • un pizzico di lievito per dolci
  • zucchero a velo
  • sale

Togliete il burro dal frigo una mezz’oretta prima per farlo ammorbidire poi mettetelo in una terrina e lavoratelo con lo zucchero e un pizzico di sale fino a ottenere una crema soffice (questo mi è servito a capire che il mouse nuovo che uso al lavoro mi fa male al polso… dopo un minuto già mi sono dovuto fermare per il dolore, ma poi ho continuato stoicamente per dare alla mia dolce metà uno dei suoi dolci preferiti). Incorporate quindi un uovo per volta, amalgamando bene.
A parte mescolate la farina con il lievito, quindi incorporate anche questi al composto usando un setaccio. Aggiungete metà dei pinoli e mescolate ancora (ho avuto dolori al polso per due giorni).
A questo punto prendete uno stampo da 24cm, imburratelo e infarinatelo bene, versatevi il composto distendendolo per bene per tutto lo stampo e cospargete con il resto dei pinoli (infarinati e messi in un colino per eliminare la farina in più).
Infornate a 170°C per mezz’ora dopodiché sfornate la torta e lasciatela raffreddare (vi si staccherà più facilmente dallo stampo). Cospargete di zucchero a velo e servite.

(nella foto c’è anche la versione ripiena di Nutella… tante volte non vi sembrasse abbastanza golosa…)

18
Dic
06

Rotolo di Baklava con crema di cous-cous all’ananas e zenzero e bigné d’ananas

Tribe di Dicembre 2006

Ed ecco finalmente che Tribe se ne esce con il numero di dicembre e le ricette dei vostri blogger preferiti! 🙂
Cenzina, Piperita, Petula, Peggy e me (unico maschietto del gruppo): Tribe ha chiamato a raccolta alcuni dei più ghiotti blogger di cucina, gastronomia, cultura alimentare del web (italiani e stranieri) e li ha invitati a creare un menù natalizio per i lettori… Così recita la pagina della rubrica di cucina “Tequila Sunrise” ed io non posso che essere felicissimo di aver partecipato e di essere in così buona compagnia! A giorni dovrebbe arrivarmi a casa copia della rivista che avrà ovviamente un posto d’onore tra le mie raccolte culinarie e speriamo di riscuotere un discreto successo perché mi piacerebbe avere di nuovo un’occasione del genere…
Tra l’altro, giusto oggi, su Cavolettodibruxelles c’è pure un mini-concorso dedicato al risotto (c’è tempo per votare fino a mercoledì a mezzanotte, quindi affrettatevi!) al quale ho partecipato con una delle prime ricette che sono state pubblicate su questo blog ovvero il risotto di asparagi con riduzione di fragole e aceto balsamico. Ai due vincitori verrà regalata una copia del libro “Cucinare in un istante” di Donna Hay e io sono ovviamente qui a chiedervi di votare per me (soprattutto se siete amici miei e aspettate di essere invitati a cena a casa mia… sarà data la precedenza a chi mi avrà votato, hehehe) anche perché poi potrei approfittare delle ricette del libro per prepararvi chissà quali manicaretti…

Ma torniamo alla ricetta pubblicata su Tribe. Ho aspettato fino ad oggi per inserirla nel blog perché non mi pareva certo carino guastare la sorpresa ai lettori (a proposito, se siete giunti qui perché avete letto la rivista e non eravate ancora miei frequentatori… GRAZIE DI ESSERE QUI!), ma ora è di dominio pubblico e quindi non ci vedo nulla di male a pubblicarla…

1. Rotolo di Baklava

  • 2 fogli di pasta fillo
  • 120gr di frutta secca mista (noci, pistacchi, nocciole…)
  • 60gr di miele
  • burro fuso e cannella

Stendere la pasta fillo e spennellare col burro fuso dopodiché sovrapporre i fogli in modo da formare un doppio strato. Sminuzzare la frutta secca e mescolare bene con il miele, quindi profumare con la cannella. Porre il tutto sulla pasta e arrotolarla.
Cuocere in forno a 180°C per 15 minuti. Tagliare in quattro pezzi e servire (se poi avete un forno piccolo tagliate prima di infornare).

2. Crema di cous-cous all’ananas e zenzero con bigné d’ananas

  • – fase1:
  • 250gr di succo d’ananas
  • 10gr di rhum
  • 10gr di fecola di patate
  • 50gr di zucchero
  • – fase 2:
  • 350gr di latte
  • 120gr di zucchero
  • 70gr di semola
  • 3gr di zenzero in polvere
  • 50gr di panna da montare
  • – fase 3:
  • 1 uovo
  • 100gr di acqua gelata
  • 200gr di farina
  • 2 cubetti di ghiaccio
  • 4 fette di ananas
  • 5gr di rhum
  • 20gr di zucchero

– fase 1: In un pentolino portare a ebollizione il succo d’ananas, il rhum e lo zucchero. Quindi legare il tutto con la fecola.
– fase 2: Far bollire il latte con lo zucchero e lo zenzero (potete usare anche quello fresco a fettine, poi però ricordatevi di passare al colino per toglierlo prima del prossimo passaggio). Aggiungere quindi la semola e cuocerla, sempre mescolando, per circa 5 minuti. Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare e, una volta fredda, incorporare la panna.
– fase 3: Preparate la pastella sbattendo l’uovo con l’acqua gelata e incorporando la farina, poi lo zucchero e infine i cubetti di ghiaccio. Tagliare a metà le fette di ananas (in modo da avere delle mezzelune) e farle marinare nel rhum. Al momento di servire, immergere l’ananas nella pastella e friggerlo in olio bollente a 170°C per un paio di minuti.
Comporre la crema versando in una coppetta le preparazioni nell’ordine in cui sono state presentate: salsa, cous-cous e infine bigné.

Ad essere sincero, credo che la ricetta sarebbe venuta meglio (non fraintendete, è davvero buona) se al posto dell’ananas avessi usato le arance… purtroppo al momento di preparare la ricetta ancora non si trovavano… Quasi quasi per Natale ci provo così poi vi so dire…
E adesso tutti in edicola! Vi aspettano le ricette delle mie amiche di blog… E non dimenticate di votare il mio risotto

08
Giu
06

Sformatino di fagioli borlotti con patate al curry

Sformatino di borlotti

Finalmente sono riuscito a rimettermi ai fornelli dopo tre giorni passati davanti al computer a cercare di rimettere tutto quanto a posto dopo il crash dell’hard disk principale (mamma mia!)…
Ora che si avvicina il grande caldo mi è venuta voglia di legumi: mi piace molto mangiarli durante l’inverno nelle varie zuppe, magari con i cereali, ma mi piace forse anche di più durante l’estate, appena lessati e con il nostro buon olio di Toscana (aspettando che mi arrivi il Pianogrillo…). E nella mia Toscana c’è una grande tradizione di cucina con i legumi, tanto che una variante di fagioli (gli zolfini) esiste solo nella zona di Reggello e a Terranuova Bracciolini (AR) dedicano il 1° Maggio proprio alla sagra dello zolfino. Prossimamente farò qualcosa anche con questi ottimi fagioli, nel frattempo ho cercato di preparare qualcosa di sfizioso con i borlotti che avevo in casa…

Per gli sformati:

  • 250g di fagioli borlotti lessati
  • 1 uovo
  • 10g di erbette miste (io ho usato menta e rosmarino)
  • pangrattato e burro per foderare gli stampi
  • curry Berberé
  • sale e pepe

La preparazione è qualcosa di veramente elementare: mettete nel mixer i fagioli insieme all’uovo, le erbe, le spezie, sale e pepe e frullate fino ad ottenere una crema omogenea. Imburrate degli stampini da budino e versatevi il pangrattato, avendo cura di distribuirlo su tutta la superficie (potete anche aggiungere della mollica tritata grossolanamente sul fondo degli stampini); quindi riempiteli con il composto di fagioli.
Cuocete in forno caldo a 180° per circa 20 minuti, poi lasciateli intiepidire e sfornateli nei piatti.
Più semplice di così!

Per le patate al curry:

  • 3 grosse patate
  • 1 cucchiaio di passata di pomodoro
  • 2 cucchiaini di curry Berberé
  • 1 cucchiaino di fecola di patate
  • prezzemolo
  • olio, burro, sale, pepe

Tagliate le patate a bastoncini di un centimetro per lato e quindi ogni bastoncino in 3-4 parti e saltatele in padella con olio e una noce di burro. A metà cottura aggiungete un bicchiere d’acqua in cui avrete diluito il curry e subito dopo il pomodoro. Portate a termine la cottura, facendo attenzione a non cuocere troppo le patate per evitare di ridurre tutto in un’antiestetica purea e addensate brevemente il liquido di cottura con la fecola. Salate, pepate e spolverate di prezzemolo ed il contorno e pronto!

Facile, veloce e gustoso! In più ho aggiunto una bella grattata di parmigiano sul fondo del piatto e una manciata di rucola… Ah, e come al solito gli ingredienti sono per due…




Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare