Posts Tagged ‘rosa

18
Ott
10

Cheesecake al cioccolato bianco, rose e lamponi

Cheesecake al cioccolato bianco, rose e lamponi

1000! Incredibile!
La mia pagina su Facebook ha raggiunto l’incredibile traguardo di mille fans, una roba che per me era assolutamente fuori anche dalle più rosee previsioni (ci speravo, considerando quanti siete ogni giorno, ma non credevo di arrivarci). Non so chi sia di preciso questo millesimo fan, ma lo invito a palesarsi così che possa ringraziarlo pubblicamente come merita.
Intanto ne approfitto per ringraziarvi ancora una volta tutti quanti, soprattutto quelli che ancora mi seguono assiduamente nonostante la pausa e che si fermano a commentare qui o su Facebook. A voi è dedicato il dolcino che vi offro oggi, già annunciato sulla fan page e atteso da qualcuno (spero di non deludere cotanta fiducia). Grazie.

Continua a leggere ‘Cheesecake al cioccolato bianco, rose e lamponi’

Annunci
15
Lug
09

Coppette di cocco alle rose

Coppette di cocco alle rose

Quello di oggi è un dolcetto che ho provato per la prima volta più di 10 anni fa e che poi non ho più fatto. Eppure la preparazione è semplicissima ed il risultato è sorprendente per la freschezza che rimane sul palato (e quindi è una ricetta consigliatissima per l’estate, anche se stare un’ora davanti al latte in ebollizione non è proprio l’ideale).
Capita a volte, soprattutto quando si avviano i primi seri passi in cucina, di raccogliere ricette un po’ ovunque, segnandosi degli appunti, strappando le pagine che interessano da alcune riviste, stampando i contenuti delle pagine web… poi si mettono via tutte queste cose a memoria futura, ipotizzando che prima o poi potranno tornare utili mentre in realtà poco tempo dopo già state raccogliendo e testando altre ricette e di quelle passate ormai vi siete quasi scordati; e così via, in loop.
Un giorno, non si sa come (magari su suggerimento di un ingrediente appena acquistato), fa capolino nella vostra testolina il flebile ricordo di una ricetta che avevate provato tanto tempo fa e che poi si è persa chissà dove (se mentre la cercate trovate in casa una porticina nascosta che in teoria dovrebbe essere murata ma non lo è, non apritela o comunque non oltrepassatela; soprattutto se in casa avete un gatto nero e vi chiamate Coraline)… Per mia fortuna però sono riuscito a recuperarla, in un oscuro e polveroso cassetto della mia memoria, e quindi, ladies and gentlemen, ecco a voi la ricetta di oggi (in 4 coppette):

  • 1 litro di latte
  • 120gr di zucchero
  • 120gr di cocco grattugiato
  • essenza di rosa (niente panico: continuate a leggere)

Partiamo dall’essenza di rosa: si prepara la sera prima lasciando in ammollo 2 cucchiaini di petali di rosa (io ho sempre quelli di Terre Exotique) in 3 cucchiai d’acqua calda.
Il giorno dopo, mettete il latte in un pentolino antiaderente e lasciatelo bollire finché non si riduce della metà. Incorporate ora lo zucchero e il cocco e, mescolando continuamente, lasciate ancora cuocere (a fuoco medio-basso) finché gran parte del latte non è evaporata/assorbita ed il composto si è leggermente indurito (in pratica quando fate più fatica a girarlo con il mestolo di legno).
Aggiungete l’essenza di rosa e dividete il composto nelle coppette; lasciate raffreddare a temperatura ambiente e poi ancora almeno un’ora nel frigorifero.
Se la linea non è un problema e non temete la prova-costume, prendete 50gr di cioccolato fondente al 70% e scioglietelo a bagnomaria, quindi usatelo per ricoprire i dolcetti (50gr vanno bene se vi piace una calda e cremosa copertura golosa, ma se preferite un croccante velo di cioccolosa cialda da rompere con il cucchiaino allora usatene 35-40gr e rimettete in frigo 15 minuti).

Gnam.

15
Gen
07

Mini-soufflé al Roquefort con marmellata alle fragole e rose di Provins

Soufflé al Roquefort

E siamo finalmente alla sorpresa che ho riservato a due dei miei più affezionati lettori! Massimiliano e Valentina qualche settimana fa sono stati nostri graditissimi ospiti per una cena che a dire la verità poteva riuscire un po’ meglio (seitan leggermente troppo croccante e dolce poco lievitato) ma che comunque pare abbia riscosso successo. Sono stati così gentili da presentarsi a casa nostra con due regali eccezionali: una bottiglia di Sauternes e un vasetto di marmellata di fragole e rose di Provins proveniente nientemeno che da Fauchon, la celebre “bottega” di Parigi.
Inutile stare a descrivere le meravigliose sensazioni sprigionate dalla degustazione di entrambi i regali; il minimo che potessi fare per rendergli omaggio era tradurre in ricetta il tutto. Vabbè, ho barato perché in realtà le due cose sono solo di accompagnamento, ma sono riuscito a trovare qualcosa che si sposa alla perfezione con entrambi.

Prima però lasciatemi fare una piccola digressione, del resto quando mi si va a toccare Parigi mi si risveglia sempre un qualcosa dentro (ve l’avevo detto che sono per metà parigino?)… Le rose di Provins, immagino vi sareste chiesti che cosa sono, sono più note come rose di Francia e vennero importate dal Caucaso nell’antica Gallia. Oggi si coltivano per l’appunto nel comune di Provins (nella Seine-et-Marne, a qualche km dalla capitale francese) che è stato addirittura citato anche da Umberto Eco nel Pendolo di Foucault. La marmellata di fragole e rose è presentata sullo stesso sito di Fauchon come la varietà più delicata tra le marmellate e in effetti il sapore è davvero qualcosa di mai provato prima.

Però so che voi siete qui per le mie ricette, quindi bando alle ciance e al lavoro! La ricetta è per 4 persone (cioè 4 cocottine da forno oppure 12 formine da Muffin)…

  • 125gr di Roquefort (regali francesi, formaggio francese… no? E poi il sapore forte si sposa a meraviglia col Sauternes)
  • 4 uova
  • 40gr di farina 00
  • 40cl di latte
  • 40gr di burro più quello che serve per imburrare le cocottine
  • noce moscata, sale e pepe bianco

Preparate una besciamella facendo prima fondere il burro in una casseruola e poi aggiungendo la farina (che dovrà sciogliersi e formare una cremina color nocciola); quindi unite il latte, a poco a poco per evitare di formare grumi. Continuando a mescolare con un mestolo di legno, tenete la casseruola sul fuoco dai 5 agli 8 minuti per far addensare la besciamella. Salate, pepate e aggiungete un pizzico di noce moscata poi togliete dal fuoco e lasciate intiepidire in una ciotola capiente.
Separate gli albumi dai tuorli e aggiungete questi alla besciamella. Tagliate a cubetti il Roquefort, uniteli al composto e mescolate bene.
Montate a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale quindi unite anche questi avendo cura di mescolare delicatamente dal basso verso l’alto con un mestolo di legno (così scrivono sempre in tutti i ricettari…).
Imburrate le cocotte o le formine (o anche nulla se usate il silicone) e versate il composto fino a 2/3 dell’altezza; infornate per 15-20 minuti a 200°C.
E ora impiattate, accompagnando con Sauternes e marmellata di fragole e rose di Provins… mmmmmmmmm…

Guardare i soufflé che gonfiano in forno è uno spettacolo, peccato che una volta sfornati si affloscino subito… nemmeno il tempo per una foto decente… accidenti!
In ogni caso, la ricetta è venuta benissimo e un grazie di cuore ancora una volta a Massi e Vale per la loro compagnia e i loro regali. Baci.




Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

  • Circa 4 anni senza pubblicare alcuna ricetta, eppure ancora oggi 120 persone sono venute a visitare il blog...... fb.me/3T3TJPa6i 2 years ago
  • OK, sono stato definitivamente assimilato: dolce inglese per Capodanno! Baileys Trifle. Potrei pure farci un post... ;) 2 years ago
  • Can you eat amazing food in Belfast? Yes, you can! 3 places out... (White Chocolate And Honeyco... @ Made In Belfast) foodspotting.com/reviews/5107079 2 years ago

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare