Posts Tagged ‘gorgonzola

07
Mag
10

Pasta sfoglia rapida (3. Parigina vegetariana)

Parigina vegetariana

Il titolo sembra quasi un’inserzione per incontri clandestini: “parigina vegetariana cerca compagno per scoprire i piaceri della carne”… vabbè, in realtà ‘sta parigina è un piatto tipicamente napoletano, anche se l’originale è un po’ diverso da quello che vi propongo qui oggi. Sì perché la tradizione vorrebbe un ripieno a base di pomodori, provola e prosciutto (tutto con la P, come anche pasta per pizza, pasta sfoglia e parigina… sarà un caso?) mentre io vi propongo qui una versione meat-free.

Continua a leggere ‘Pasta sfoglia rapida (3. Parigina vegetariana)’

Annunci
15
Mag
08

Mini soufflé agli asparagi e gorgonzola piccante

Soufflé agli asparagi e gorgonzola

Uno degli incubi peggiori per chi deve scattare la foto di una ricetta è senz’altro il soufflé: tanta cura per creare un piatto così accattivante e poi in un microsecondo già si è sgonfiato tutto. Nel mio caso non è certo stato diverso… Al termine della cottura giusto il tempo di aprire il forno, agguantare la cocottina, appoggiarla nel piatto, inquadrare e scattare (e avevo comunque preparato prima la macchina fotografica sul treppiede) e già il soufflé si era ridotto quasi della metà. E infatti quello nella foto ormai non sembra più nemmeno gonfio… Uffaaaaaaaaaaa!!!
Vabbè, almeno è un po’ meglio del precedente tentativo… 🙂
Comunque, come sempre sono in ritardo e siamo già a metà Maggio: pensare che non ho nemmeno festeggiato il secondo compleanno del blog (era il 2)! Però non è che sono stato con le mani in mano: ho passato un sacco di tempo a rinnovare e sistemare la veste grafica del mio sito di fotografia (che vi invito a visitare… fine del messaggio promozionale) e mi sono anche messo, finalmente, a rielaborare il mio sito di design (sì ma quanti ne hai?) che però ancora non è online ma ci andrà presto…
Basta, veniamo alla ricetta di oggi (per 4 piccole cocottine di 8cm di diametro)!

  • 20gr di farina
  • 1dl di latte
  • 100gr di asparagi
  • 2 uova (1 tuorlo e 2 albumi)
  • 15gr di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • qualche dado di gorgonzola piccante (la quantità dipende dal vostro gusto)
  • 30gr di burro
  • sale, zenzero in polvere

Pulite bene gli asparagi e metteteli a lessare per 5 minuti (contate a partire dalla bollitura), quindi scolateli, frullateli nel mixer e teneteli da parte. Preparete ora una besciamella sciogliendo 20gr di burro in un pentolino, aggiungendo la farina prima e il latte tiepido poi e facendo addensare per 3 minuti circa.
Versate la besciamella in una ciotola e lasciatela intiepidire pochi minuti, quindi unite il parmigiano, lo zenzero e gli asparagi passati e amalgamate bene. Mentre fate intiepidire la besciamella imburrate le cocottine con il burro rimasto e adagiate sul fondo qualche dadino di gorgonzola a piacere.
Adesso sbattete il tuorlo con una presa di sale e unitelo alla besciamella. A parte montate a neve ferma i due albumi e unite anche questi, con delicatezza, al composto. Versate infine l’impasto nelle cocottine riempiendole fino a due terzi della loro altezza e mettetele nel forno già caldo a 180°C per una quarantina di minuti. Mi raccomando: MAI aprire il forno prima del termine della cottura! Se volete controllare come vanno le cose fatelo attraverso il vetro…
Servite subito e ammirate la rapidità con cui si sgonfia… sigh

26
Mar
07

Risotto alla zucca con vodka e gorgonzola

Risotto alla zucca

Mi sono accorto di una grave mancanza in questo blog: il risotto alla zucca infatti è diventato negli anni uno dei miei cavalli di battaglia e non aveva molto senso che non fosse presente anche qui. Mi sembrava di averlo già inserito ma invece ne avevo solamente parlato quando ho scritto la ricetta di un altro risotto e poi mi sono completamente dimenticato di inserire anche questo.
Questo piatto a dire il vero non è nato subito così come ve lo presento ma è frutto di continue elaborazioni (con e senza vodka, con aggiunta di rucola, con altri formaggi ecc.) al termine delle quali siamo giunti a quello che in casa abbiamo stabilito essere il risultato migliore: la vodka, secca, compensa i grassi di burro e formaggio; il gorgonzola piccante riequilibra il dolce di zucca e zenzero… Le dosi che vi indico sono un prese un po’ a braccio perché ormai per questo piatto non faccio più caso alle quantità e vado molto a occhio ma dovrei riuscire ad essere più o meno preciso:

  • 250gr di zucca gialla
  • 4 pugni di riso (2 pugni abbondanti a testa, sulla scelta del tipo di riso vi sconsiglio l’Arborio ma gli altri dovrebbero andare bene tutti)
  • 50gr di gorgonzola
  • 1/2 bicchiere di vodka
  • 1 noce di burro
  • 3 cucchiai d’olio extravergine
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • sale e pepe bianco
  • due ciuffetti di prezzemolo
  • 1/2 litro di brodo vegetale (dovrebbe bastare, ma dipende anche da quanto tenete alto il fuoco sotto al risotto)

Cominciate con il grattugiare la zucca con una grattugia a fori larghi, quindi rosolatela per 7-8 minuti in un tegame in cui avrete messo l’olio e la noce di burro. Aggiungete da subito un pizzico di sale per far perdere un po’ d’acqua alla zucca durante la cottura. Quindi bagnate con la vodka e fatela sfumare poi aggiungete il riso e fatelo brillare per un paio di minuti scarsi mescolandolo alla zucca. A questo punto procedete come per qualunque risotto, bagnando con il brodo (che deve sempre coprire il riso) pochi mestoli per volta e cuocete i minuti necessari a seconda del tipo di riso che avete scelto (dai 12 ai 18 minuti).
Al termine incorporate lo zenzero e fate mantecare con il gorgonzola e al momento di servire guarnite con una macinata di pepe bianco e ciuffetti di prezzemolo tritati.

Il peperoncino nella foto me l’hanno dato insieme alla zucca, nel risotto non ci stava ma io l’ho fotografato lo stesso…

10
Gen
07

Risotto ai porri con gorgonzola e zafferano

Risotto ai porri con gorgonzola

Tra i buoni propositi per il nuovo anno c’è sicuramente quello di assaggiare nuove prelibatezze e riscoprire ingredienti poco usati. Il porro fa parte di questo insieme, tanto che la mia ragazza pare che non l’avesse nemmeno mai assaggiato in vita sua… Quale modo migliore, se non in uno dei miei tanto amati risottini? Certo, magari questa ricetta potevo pure averla fatta un paio di settimane fa, così partecipavo anche con questa al concorso di Cavoletto… ma ormai è andata così, pensiamo al presente…
Per il riso, regolatevi come di consueto (due pugni di riso abbondanti a persona), per gli ingredienti leggete qui di seguito (tenendo presente che sono per due persone):

  • 180-200 gr di cuori di porro
  • 40gr di gorgonzola dolce
  • 1 bustina di zafferano
  • 2 noci di burro
  • 1/2 litro di brodo vegetale
  • sale

Tagliate a rondelle fini i porri e fateli stufare in un tegame con due mestoli d’acqua, una noce di burro e un pizzico di sale. Fate cuocere finché il liquido sarà assorbito e aggiungete un altro mestolo d’acqua calda se vi sembra che i porri non siano sufficientemente appassiti. Aggiungete un cucchiaio d’olio extravergine e fate brillare il riso per due minuti scarsi. Quindi versate lo zafferano, sciolto in un dito di brodo, e lo stesso brodo (una mestolata per volta avendo cura di mantenere il riso sempre coperto). A cottura ultimata (dai 12 ai 18 minuti a seconda del tipo di riso che avete usato) regolate di sale se ve ne fosse bisogno e fate mantecare il riso con una piccola noce di burro e il gorgonzola.
E servitelo subito che questo piatto è buono caldo!

E con somma soddisfazione abbiamo scoperto che alla mia ragazza piacciono pure i porri!
😀

03
Ago
06

Caldo-Freddo: Tortino di carote

Tortino di carote

Questa settimana grande abbuffata di nuovi post! Se poi quando non ho il tempo di cucinare io ci pensa la mia dolce metà allora si fa presto a riempire di ricettine questo blog… Ovviamente avendo cucinato lei non poteva che trattarsi di un’ottima ricetta vegetariana, adatta sia come stuzzichino che come secondo. Diciamo pure che in casa nostra ci trattiamo benino… 🙂
Prima o poi dovremo cominciare a fare fronte a tutte le richieste di cene che ci arrivano dagli amici da quando esiste questo blog… non sono mica più tanto convinto di aver fatto bene ad aprirlo, accidenti. In qualche modo faremo, intanto pensiamo alla ricetta di oggi…

  • 500g di carote
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di parmigiano
  • 1 cucchiaio di panna
  • 1 cucchiao di farina
  • 60g di gorgonzola piccante
  • 1 noce di burro
  • spezie, sale e pepe

Pulite le carote, tagliatele a pezzetti e cuocetele a vapore per 15 minuti. Una volta pronte, frullatele con l’uovo, il parmigiano, la panna, la farina e le spezie (a scelta, nel nostro caso zenzero e paprika) fino a ottenere un composto omogeneo. Versatelo negli stampini (noi ormai usiamo sempre quelli al silicone) e infornate a 180° per 20 minuti. Appena cotti, toglieteli dal forno, sformateli e lasciateli raffreddare.
Un attimo prima di servire in tavola preparate la salsa calda da accompagnamento: fondete una noce di burro in un tegamino e aggiungete il gorgonzola tagliato a pezzetti e un pizzico di parmigiano. Riducete in crema soffice e versatela sui tortini. Per un piatto più scenografico usate un cucchiaio della salsa da adagiare a specchio nel piatto su cui poi porrete il tortino…
Bisognava averne preparati almeno 5 per uno… uffi…

29
Giu
06

Carpaccio di mela verde e speck con gorgonzola dolce e pinoli

Carpaccio di mele e speck

Ero già pronto un paio di giorni fa a scrivere un post dal titolo banalissimo, visti i Mondiali di calcio: “O Francia o Spagna, purché se magna” (ma guarda cosa mi deve rimanere in testa dai tempi della scuola). Poi invece sono stato fuori per un servizio fotografico fino alle 21 e non ho cucinato nulla perché ero stanco (ah beata focaccia Buitoni); ieri mi faceva troppo caldo e non avevo voglia… Insomma, siamo dovuti arrivare a oggi perché mi rimettessi a preparare qualcosina.
Non è niente di speciale, ma con queste temperature e poco tempo a disposizione perché ero appena rientrato dal mio lavoro mattutino direi che ho trovato qualcosa di particolamente adatto…

  • 1 mela Granny Smith a persona
  • 1 confezione di speck a fette (per i vegetariani, in alternativa, fette molto fini di melanzana grigliata)
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • gorgonzola dolce in quantità sufficiente per fare due quenelle a persona
  • olio extravergine di oliva (mi ricorderò mai di ordinare il Pianogrillo? chissà…)

Eliminare il torsolo della mela con l’attrezzo apposito per non rompere il frutto e poi affettarla con la mandolina, o a mano se avete tempo e voglia. Mi raccomando: lavatela bene perché dovrete usarla con la buccia… Disporre le fette sul piatto alternate a fette di speck ripiegate in due (o alle melanzane se siete vegetariani).
A parte lavorate il gorgonzola con un cucchiaio di legno per ammorbidirlo e se vi piace aggiungete pure un pizzico di zenzero in polvere. Aiutandovi con due cucchiaini formate le quenelles che andrete a disporre sul piatto insieme ad una manciata di pinoli e ad un filo di olio extravergine.
Tutto qui, però l’accostamento azzeccatissimo di speck e mela verde mi ha ispirato qualcos’altro che spero di riuscire a mettere in pratica prossimamente…
🙂

aggiornamento:
Non c’entra nulla, però ho trovato una cosa su Amazon che se funziona pare divertente… In pratica voi giocate a palla e nel frattempo la palla vi prepara il gelato… Mah?!?!?!

03
Giu
06

Lumaconi al forno con ripieno di gorgonzola e zucchine

Lumaconi al forno con gorgonzola e zucchine

C’è un’altra cosa che la mia dolce metà apprezza tantissimo della mia cucina oltre ai risotti: la mia pasta al forno. Con qualunque ingrediente, il risultato sembra sempre essere il migliore possibile e questo non può che gratificare il mio ego di cuoco.
Ho dato quindi un’occhiata a cosa avevo in frigo e mi sono fatto venire l’ispirazione per questa ricetta. Per gli ingredienti regolatevi un po’ da voi, io come al solito ho cucinato per due…

  • 250g di lumaconi (o comunque pasta molto grande che possa contenere un ripieno)
  • 4 zucchine di media grandezza
  • 80g di gorgonzola
  • 400ml di latte
  • burro e farina per la besciamella (dosi a occhio)
  • olio, sale e pepe bianco.

Tagliate le zucchine in 4 per il lungo e poi a fettine sottili e mettetele a saltare in olio in una padellina condendole con sale e pepe bianco.
In un pentolino preparate la besciamella facendo prima fondere il burro, poi unendovi la farina setacciata e quindi versando il latte poco per volta facendo attenzione a non formare grumi. Quando inizia a bollire e ad addensarsi, aggiungetevi il gorgonzola e infine le zucchine saltate.
Cuocete i lumaconi in acqua bollente salata (il tempo di cottura sulla mia confezione indicava 15 minuti, io ce li ho tenuti 12), poi scolateli e trasferiteli in una pirofila da forno. Versateci sopra la besciamella “aromatizzata” e mescolate delicatamente affinché si la pasta si riempia senza però rompersi.
Date una bella spolverata di grana e infornate a 180° per circa 20-25 minuti.
La preparazione è davvero molto semplice e, se siete rapidi, in circa 40 minuti avrete un ottimo piatto che vi farà fare un figurone.




Shop






Premio BlogCafé 2007


Tweet

  • So the #iPhoneX 256gb costs $1149 or £1149: it’s $350 of free money for each phone sold in UK. Top notch skimming | #iPhoneXlaunch #Brexit 3 weeks ago
  • Circa 4 anni senza pubblicare alcuna ricetta, eppure ancora oggi 120 persone sono venute a visitare il blog...... fb.me/3T3TJPa6i 2 years ago
  • OK, sono stato definitivamente assimilato: dolce inglese per Capodanno! Baileys Trifle. Potrei pure farci un post... ;) 2 years ago

Archivio

Contatti e altro

Fabien Butazzi network

email: fabien.b@gmail.com

Creative Commons License

All pictures and texts are work by Fabien Butazzi and they are licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5 Italy License.

Blogger against hunger

Iscriviti a Queexo, il primo Social Network che ti fa guadagnare